Piano terremoto Antille: potenziamento scuole e formazione previsti entro il 2027

0

La terza fase del piano sismico delle Antille 2021-2027 è stata adottata ad aprile dal comitato direttivo del piano sismico delle Antille (PSA). “Riprende e completa gli assi delle fasi precedenti. In particolare, rafforza un focus importante dedicato alla riduzione della vulnerabilità degli edifici. Individua uno specifico asse di sostegno agli attori della progettazione e costruzione nonché il ruolo e luogo delle azioni di informazione e prevenzione rivolte alle popolazioni”, precisa Frédéric Mortier, delegato interministeriale per i grandi rischi oltremare.

Le azioni da realizzare entro il 2027 sono suddivise in quattro assi. A Saint-Martin, il consiglio esecutivo ha convalidato quattro progetti prioritari: la necessità di un rafforzamento antisismico delle scuole primarie e secondarie; la necessità di un rafforzamento antisismico degli alloggi sociali a Semsamar, SIG e SIKOA; l'istituzione di corsi di formazione per formare ed istruire i professionisti dell'edilizia sugli standard di costruzione antisismici; l'attuazione di azioni di sensibilizzazione della popolazione all'allerta sismica e tsunami.

Il costo stimato dei lavori da realizzare nelle scuole (169 classi) è stimato in 74,360 milioni di euro, di cui il 60% sarà finanziato dal fondo Barnier e il 30% dal FESR. Questo prende in considerazione i due futuri collegi.

È prevista la formazione di progettisti, promotori di progetto e direttori dei lavori (80 + 000 €). Verranno formati anche gli operai che lavorano nei cantieri (40mila euro). Il COM desidera inoltre pubblicare opuscoli per gli operatori del settore delle costruzioni e altri specifici per il rischio. terremoto e tsunami. Sono previste 20 brochure tematiche (000 € a collana). Si valuta la segnaletica nei settori ad alto rischio (5 euro).

 5,002 visualizzazioni totali

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: