Terremoto ad Haiti: la Francia trasporterà diverse tonnellate di merci umanitarie

0

Le Germinal, la fregata di sorveglianza della Marina francese, salpa il 18 agosto per raggiungere Haiti nel fine settimana

Il terremoto di magnitudo 7,2 che ha colpito Haiti sabato 14 agosto 2021 aggrava una situazione umanitaria già difficile. Gli eserciti, facendo affidamento sul sistema di forze di sovranità presenti nelle Antille, schierano la Fregata di Sorveglianza Germinal (FS) per il trasporto di merci umanitarie. La fregata imbarca un elicottero Panther della 36F Flottiglia e 25 soldati della 33e Reggimento di fanteria marina (33° RIMA). A bordo della fregata sono stati caricati:

  14 tonnellate di merci, per un volume di 50 m3 (beni essenziali), fornito dalla Piattaforma di intervento regionale americano-caraibica (PIRAC) della Croce Rossa francese in collaborazione con il Centro crisi e supporto del Ministero dell'Europa e degli affari esteri;

  18 tonnellate di merci, per un volume di 32 m3, fornito dal gruppo Bernard Hayot / Carrefour (25 bancali d'acqua);

  15 tonnellate di merci dal comune della Martinica (acqua potabile).

Il Germinal salpò il 18 agosto per raggiungere Haiti il ​​21 agosto. Inoltre, in collaborazione con l'associazione Tulipe, specializzata in apparecchiature farmaceutiche, il Centro di Crisi e Sostegno del Ministero dell'Europa e degli Affari Esteri consegnerà ad Haiti 30 scatole di farmaci di emergenza (1,7 tonnellate) che verranno donate dalla nostra ambasciata al partner organizzazioni del settore sanitario. Al fine di garantire la corretta fornitura di aiuti umanitari alle popolazioni colpite, la Francia sta intensificando il suo sostegno al Programma alimentare mondiale (WFP) e al Servizio aereo umanitario delle Nazioni Unite (UNHAS), nonché all'ONG francese Atlas  Logistica specializzata nella distribuzione di aiuti umanitari. La Francia sta anche contribuendo allo spiegamento della squadra di coordinamento nell'ambito del meccanismo europeo di protezione civile per venire in aiuto delle vittime. 2 membri del personale della sicurezza civile fanno parte di questa squadra. Inoltre, la sicurezza civile francese ha proposto l'invio di un modulo di depurazione dell'acqua con 40 persone e 22 tonnellate di attrezzature. “L'impegno della Francia per Haiti rimane intatto, come dimostra il raddoppio degli aiuti alimentari dall'inizio dell'anno. La Francia resta mobilitata per ottenere un nuovo impegno della comunità internazionale per aiutare Haiti a riprendersi dal terremoto e uscire dalla crisi”, riferisce il ministero delle Forze armate.

Caricamento in corso

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti