ISTRUZIONE: Lavori d'emergenza alla scuola Ghislaine Rogers

0

La Comunità di Saint-Martin si impegna ad attuare, il più rapidamente possibile, i lavori di sviluppo necessari per consentire agli studenti e al personale dell'asilo Ghislaine Rogers di Grand-Case di essere accolti in condizioni migliori.

In seguito alla protesta sindacale che ha provocato una riduzione dell'accoglienza dei bambini (vedi la nostra edizione del 16 aprile), Dominique Démocrite Louisy, 3° vicepresidente responsabile dell'Istruzione, e la sua équipe hanno monitorato attentamente la situazione e si sono incontrati più volte con le organizzazioni sindacali, in al fine di fornire soluzioni soddisfacenti e compatibili con la normativa. Lunedì scorso, 22 aprile, una delegazione guidata dall'eletto e dal direttore generale dei servizi, Albert Holl, si è recata sul posto per incontrare gli agenti territoriali specializzati degli asili nido (ATSEM) e i sindacati. Sui 10 punti di domanda la Comunità si impegna a evadere le richieste entro scadenze compatibili con gli appalti pubblici. Tra le richieste condizionanti la fine del blocco e la riapertura della scuola, le organizzazioni sindacali hanno chiesto l'installazione di una sala modulare destinata al riposo del personale e di otto ventilatori. Quattro di essi sono già installati e gli altri quattro avrebbero dovuto essere installati venerdì scorso se gli interventi non fossero stati rallentati dal movimento di sciopero che ha ostacolato l'accesso al deposito della delegazione dell'ambiente di vita. L'installazione del bagno modulare richiede più tempo, ma il progetto potrebbe concretizzarsi prima della fine dell'anno scolastico. Due ulteriori aule modulari dotate di servizi igienici verranno consegnate e installate all'inizio dell'anno scolastico nel settembre 2024, sempre nel rispetto delle norme inerenti le procedure di appalti pubblici. È stato inoltre sottolineato il numero insufficiente di personale di supporto al servizio degli studenti con disabilità (AESH). Questo sostegno rientra nelle competenze del Rettorato, tanto che la vicepresidente e il suo team hanno incontrato il rettore dell'Accademia, venerdì 26 aprile, per illustrarle le necessità. Per permettere ai bambini di tornare a scuola e dare sollievo ai genitori, la Comunità esorta i sindacati ad unirsi a metà strada e fermare il blocco della scuola Ghislaine Rogers il più rapidamente possibile. La scuola Elie Gibs di Grand-Case, un'altra struttura colpita dai movimenti di sciopero promossi qui dai genitori degli studenti (vedi Faxinfo del 22 aprile), ha riaperto le sue porte giovedì scorso. Continua… _Vx

Caricamento in corso

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti