MEMORIA: Commemorazione del National Harkis Day 

0

La giornata del 25 settembre è stata istituita in riconoscimento dei sacrifici fatti e degli abusi subiti dagli harki, moghazni e personale delle varie formazioni supplementari e assimilate per il loro impegno al servizio della Francia durante la guerra d'Algeria, tra il 1954 e il 1962.

Una cerimonia si è svolta domenica mattina alle 9 in questa cornice, di fronte al Monumento ai Caduti della Comunità, alla presenza del Segretario Generale, Sottoprefetto Fabien Sésé, del Vicepresidente Dominique Democrite-Louisy, del rappresentante dei Cavalieri della Ordine al merito nazionale, Guillaume Arnell e membri dell'associazione dei veterani di Saint-Martin.

Un po 'di storia

Nel 1954, mentre gli algerini si unirono al Fronte di liberazione nazionale (FLN) per combattere per l'indipendenza del loro paese, altri scelsero la Francia e si unirono all'esercito francese. Quest'ultimo, per la maggior parte dei civili armati dalla Francia, con la missione di garantire la sicurezza di punti strategici, villaggi o aree talvolta più vaste, ma anche di partecipare ad operazioni militari a fianco dell'esercito francese.

La fine del conflitto risultò, per i piedi neri come per gli ex ausiliari - quelli che avevano l'abitudine di designare comunemente sotto il nome di Harkis - la lacerazione, la fuga, l'esilio, o anche l'orrore per coloro che rimasero nel paese, ritenuti traditori del loro paese.

La Francia ha riconosciuto la propria responsabilità nella tragedia vissuta dagli harki e dalle loro famiglie e si è impegnata in una politica di riparazione e riconoscimento. Ciò richiede in particolare un esame intransigente del passato in tutti i suoi aspetti e una trasmissione oggettiva della storia di tutte le entità che compongono la comunità nazionale. La cerimonia del 25 settembre ne è l'espressione più solenne. _AF

 6,609 visualizzazioni totali

Fonte :

Informazioni fax: https://www.faxinfo.fr/

Articolo sponsorizzato da:


A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: