INTERVISTA: Louis de Caunes, chef Saint-Martin a Stoccolma

0

Chef del ristorante e gastronomia "Le Bon Plat" gestito da una coppia franco-svedese, Louis de Caunes è uno stoccolma d'adozione da 4 anni. Una risorsa per l'Ufficio del Turismo, che ha potuto contare sui suoi talenti culinari per preparare torte da viaggio, costine e altri piatti locali durante la prima tappa del roadshow scandinavo. Ma chi è questo giovane ambizioso dalla carriera esemplare?

"In Svezia, tutti parlano inglese, il che facilita l'integrazione", spiega. Anche Louis de Caunes ha trovato in questo paese molta benevolenza verso i giovani che desiderano intraprendere e, soprattutto, la sua dolce metà.

Figlio di un pediatra, Louis ha creato il suo percorso in cucina sin da bambino. Ha lasciato Saint-Martin per la Francia all'età di 15 anni e dopo il liceo ha frequentato una scuola di cucina. A 23 anni entra in un ristorante di Tolosa dopo un anno e mezzo di apprendistato, poi diventa chef di Elior per il bistrot del Museo Aeronautico di Tolosa. Sebbene si senta perfettamente integrato in Svezia, Louis ha ancora un sogno: tornare nella sua isola natale per sviluppare una formazione nell'uso dei prodotti locali in cucina e nell'arte della ristorazione. Un ambasciatore di scelta nei paesi scandinavi!

 4,106 visualizzazioni totali

Fonte :

Informazioni fax: https://www.faxinfo.fr/

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: