Jean-Marc Mormeck si scambia con le associazioni sui conflitti che coinvolgono i giovani

0

Durante una visita a Saint-Martin, Jean-Marc Mormeck incontra diverse associazioni che stanno attuando azioni per sostenere e accompagnare i giovani, in particolare quelli in difficoltà. Mercoledì mattina è stato in grado di scambiare opinioni con il team di Cobraced, che offre supporto educativo e mediazione sociale con un follow-up personalizzato per giovani e genitori in difficoltà.

Il delegato interministeriale per le pari opportunità ha mostrato interesse per le azioni dell'associazione e ha voluto andare oltre nel pensare alla gestione dei conflitti giovanili. Che si tratti di conflitti con le forze dell'ordine, i genitori, gli insegnanti.

Jean-Marc Mormeck punta sulla creazione di un "collegamento" tra le parti. Dalla sua esperienza - è cresciuto nel dipartimento della Senna Saint-Denis (93), conferma che "i giovani non conoscono la polizia e la gendarmeria". Quindi raccomanda incontri per "riunirli". “Deve essere attraverso le attività. Può essere durante una partita di calcio, boxe, ecc. ”, Cita, convinto che l'immagine delle forze di polizia che i giovani si evolveranno e che il rispetto verrà stabilito. Nella Francia continentale, il RAID ha proposto di intervenire in classe. Jean-Marc Mormeck vorrebbe che contattasse anche l'associazione Cobraced per vedere come possono lavorare insieme; il suo consulente deve metterli in contatto non appena tornano a Parigi.

(maggiori dettagli su www.soualigapost.com)

 6,396 visualizzazioni totali

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: