File sul turismo (continua e fine): attira e mantieni i visitatori di fascia alta

1

Ali Laggoune ha lavorato nel settore del turismo per trent'anni. Accogliere gruppi per seminari o viaggi di lavoro, ma anche collaborare con compagnie di crociera e tour operator sono le sue attività principali. La seconda parte dell'intervista è stato così gentile da darci.

 

Faxinfo: Alcuni professionisti ritengono che la differenza di prezzo tra le due parti dell'isola favorisca Sint-Maarten.

Ali Laggoune: L'obiettivo delle nostre azioni è attrarre i clienti che spenderanno e, ancora una volta, ripeto, la cosa principale non è il prezzo. Smettiamola di concentrarci sul prezzo lamentandoci della parte olandese che sarebbe più economica perché ha meno carico e il tasso del dollaro li favorisce. No, ciò che il cliente sta guardando è il rapporto qualità-prezzo.

Dobbiamo confrontarci con una clientela che ha molte offerte in tutti i Caraibi e non siamo più necessariamente in grado di imporre prezzi che non corrispondono a una realtà.

 

Faxinfo: Quali potrebbero essere i modi per distinguersi dalla folla e competere con la squadra olandese o Anguilla?

Ali Laggoune: Se vuoi competere con la squadra olandese, o Anguilla, cercando di fare lo stesso, è destinato al fallimento. Non abbiamo la stessa capacità alberghiera della parte olandese, né la flessibilità amministrativa e sociale di queste due destinazioni. Quindi dobbiamo trovare qualcos'altro. Siamo condannati alla qualità, all'originalità e penso che questo sia ciò che farà ritornare la bella clientela a Saint-Martin.

Dobbiamo mantenere questo approccio French Touch che contribuisce a questa differenza e non la perde. Questo è ciò che ci distingue dalle altre isole.

 

Faxinfo: Per questo, devi migliorare la qualità, il benvenuto ...?

Ali Laggoune: La parte francese deve essere diversa, sia in hotel, ristoranti, trasporti, ecc. Abbiamo bisogno di una maggiore qualità e soprattutto di un servizio che deve essere di estrema qualità. Possiamo sempre migliorare il servizio, la qualità dei servizi e dobbiamo imparare di nuovo a sorridere, a dare il benvenuto ... Irma deve essere dietro di noi! Trascorso il momento della compassione, dobbiamo lasciarlo alle spalle. Dobbiamo smettere di rifugiarci dietro questo uragano che ha distrutto tutto. I turisti non vengono a rassicurarci, a sentire ciò che ci ha fatto del male. Ogni paese ha i suoi problemi. Torniamo indietro e troviamo la qualità spensierata che ha caratterizzato la parte francese.

Intervista di RM

 2,590 visualizzazioni totali, 17 visualizzazioni oggi

A proposito dell'autore

1 commento

  1. David 25 novembre 2019 alle 07:48 Rispondi

    Bene ha detto l'onorevole Laggoune, ma di fronte ai crimini quotidiani, al degrado della nostra isola e all'assenza di autorità che, in via di accettazione del turismo di fascia alta, preferisce l'accettazione nelle nostre strade turistiche dei vagabondi, drogati, prostituzione, spacciatori e bidoni della spazzatura ... e così via ...
    Buona fortuna!

Pubblica un nuovo commento