Azienda: trenta persone hanno preso parte al 1 ° marzo

0

Trenta persone si sono radunate mercoledì 1 maggio, intorno alle 7 del mattino nel parcheggio Galisbay in risposta alla chiamata dei sindacati UNI.T978 e FSAS-CGTG (sezione sindacale del centro ospedaliero Louis Fleming) per una marcia commemorativa. 

Esibendo magliette e striscioni sindacali, la maggior parte di loro ha iniziato la passeggiata alle 7:30 del mattino, mentre alcuni sono rimasti nel parcheggio per tenere lo stand per magliette e rinfreschi in programma per il ritorno. Guidata da Albert Blake al microfono che ripercorre la storia delle lotte sociali, la processione si diresse verso il confine Bellevue, da cui poi si voltarono, una distanza totale di 8,2 chilometri a piedi .

"Sono venuto a sostenere perché mi è stato detto che non era politico", ha detto uno dei partecipanti, un impiegato della COM. Questa marcia non è una manifestazione, ma una commemorazione delle lotte sociali. "È la commemorazione della giornata dei lavoratori nel mondo" indica Albert Blake, segretario generale della UNI.T978. 

“Dallo scorso anno abbiamo cercato di rendere sostenibile questa marcia. Riguarda il riconoscimento degli antenati, degli anziani e di tutti coloro che hanno combattuto e si sono assicurati che oggi abbiamo diritti e migliori condizioni di lavoro. È un tributo. " lui continua.

Marceline Dessout, segretaria generale della FSAS-CGTG (sezione salute), aggiunge: "È passato un po 'di tempo da quando questa marcia non ha avuto luogo, quindi abbiamo deciso di organizzarla l'anno scorso perché è un simbolo " 

I due firmatari dell'appello avevano invitato tutti i sindacati dei partiti francese e olandese a partecipare a questa marcia, ma nientemeno che loro erano all'inizio. “Avremmo voluto riportare tutti i sindacati sullo stesso scaffale. Che siamo tutti sulla stessa lunghezza d'onda anche momentaneamente. Ma quello non era l'obiettivo principale ", ha detto Albert Blake. 

(Maggiori dettagli su www.soualigapost.com)

Caricamento in corso

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti