Salvataggio: SNSM di Saint-Martin in missione per l'evacuazione medica su una nave portacontainer!

0

Venerdì 8 novembre, intorno alle 12:30, la CROSS des Antilles-Guyane invia una prima chiamata per scoprire se una squadra di soccorritori volontari dalla stazione di soccorso marittimo di Saint-Martin sarebbe disponibile per una possibile evacuazione medica più tardi nel il pomeriggio.

Un'ora dopo, la CROSS specifica che si tratta di recuperare un membro della squadra malata a bordo di una nave container che viene dirottata verso le acque francesi di Saint-Martin; la nave ha un pescaggio di oltre 12 me quindi non può avvicinarsi troppo all'isola; una riunione GPS è prevista per le 17:00, 5 miglia nautiche dalla costa occidentale di Terres Basses.

"La maggior parte delle volte, quando viene chiamata la stazione, si trova in un'emergenza e dobbiamo partire entro 20 minuti dalla chiamata", ha dichiarato Anke ROOSENS, Patrono sostituto dell'SNSM di Saint-Martin.

Ma questa volta, SNSM ha il tempo di costruire in silenzio una squadra di 5 membri volontari disponibili che si incontrano alla stazione alle 16:20.

Nel processo, la semi-rigida RESCUE STAR lascia Marina Fort Louis ed è un quarto d'ora più tardi nell'area, vicino al gigante dei mari.

La nave, la MAERSK NESTON, è enorme; è una nave portacontainer di 210 metri (700 piedi) che pesa quasi 35 tonnellate! Accanto, il RESCUE STAR di 000 m. 12 (88 piedi) è minuscolo.

Il mastodonte sta arrivando in Colombia, dal sud della Spagna; uno dell'equipaggio della nave è malato di difficoltà respiratorie e il capitano della nave non vuole rischiare di peggiorare la sua salute nel bel mezzo del nulla;  da qui la decisione, dopo una teleconferenza con la CROSS e un medico, di farlo atterrare a Saint-Martin.

La Rescue Star si avvicina alla nave, fortemente scossa dal vortice, perché MAERSK NESTON avanza di 24 nodi ed è necessario avvicinarsi alla dritta dove una scala è stata abbassata verticalmente per consentire al paziente di scendere. Una manovra delicata a questa velocità!

Una volta che il paziente è a bordo, il Rescue Star decolla e inizia ad allontanarsi, quando viene richiamato per tornare a ritirare i bagagli ... Nuova manovra di avvicinamento per raccogliere 2 valigie,  discese con una punta, una dopo l'altra. Infine, la Rescue Star si separa per sempre e si dirige verso Marigot, mentre MAERSK NESTON riprende la sua strada verso la Colombia. Alle 17:20, presso la banchina del traghetto, il paziente viene trasferito in un team SAMU, per il trattamento presso il centro ospedaliero Marigot.

Dieci minuti dopo, la Rescue Star e il suo equipaggio tornarono alla loro base nel porto turistico di Fort Louis. Fine operazione. _AF

Caricamento in corso

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti