Previsioni Sargassum: Saint-Martin e Saint-Barthélemy a basso rischio

0

Nel suo bollettino di monitoraggio e previsione dello spiaggiamento del sargasso pelagico per le Isole del Nord, comunicato l'8 gennaio 2024, Météo France mantiene il livello di rischio basso per i territori di Saint-Martin e Saint-Barthélemy.

Poco cambiato rispetto all'ultimo rapporto che conferma la pausa negli incagli, come dimostrano le previsioni per i prossimi quattro giorni: l'analisi delle immagini satellitari dal 4 al 7 gennaio mostra pochi rilevamenti nei primi mille chilometri a est dell'arco delle Antille per la zona Antille-Guyana. A parte alcuni filamenti abbastanza sparsi a est di Tobago e Barbados catturati in un flusso orientale, poco o nessun rilevamento al largo della costa della Guyana. Anche il rischio di spiaggiamento dei sargassi rimane basso per i territori di Saint-Martin e Saint-Barthélemy. Sulle stesse immagini satellitari, una forte presenza di polveri rende particolarmente delicata l'analisi delle rilevazioni. Tuttavia, alcune zattere isolate sono visibili a est delle Isole del Nord. Presi in un flusso da est a nord-est, questi ultimi rimangono una debole minaccia per le due isole.

Durante questa settimana restano possibili arrivi molto occasionali sulle coste esposte alla corrente. Stessa osservazione per quanto riguarda l'andamento delle prossime due settimane, basso rischio incaglio. La minaccia per le prossime due settimane è limitata: i pochi rilevamenti intorno alle Barbados sono catturati in un flusso dominante del settore orientale che evacua verso le Grenadine e il Mar dei Caraibi rimanendo a sud di Santa Lucia. Resta però la possibilità che alcune zattere o filamenti isolati possano raggiungere le nostre isole attraverso la corrente delle Antille. Météo France mantiene quindi l'attuale chiusura della stagione. Le numerose zattere di sargasso rilevate ad est dell'arco delle Indie occidentali a poco più di 1000 chilometri di distanza dovrebbero riguardare Saint-Martin e Saint-Barthélemy tra circa due mesi, essendo febbraio il mese di inizio della stagione degli spiaggiamenti sulle nostre spiagge. _Vx

Caricamento in corso

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti