Perché la Croce Rossa francese sta sospendendo la sua azione di aiuto alimentare di emergenza a Saint-Martin?

0

Da diversi giorni circolano a Saint Martin false informazioni secondo le quali la Croce Rossa francese ha sospeso il suo programma di aiuti alimentari d'emergenza per i nuovi richiedenti a seguito di "una recente rissa" avvenuta durante "una distribuzione di buoni alimentari da parte di il polo di solidarietà familiare a metà ottobre ”(dice il Soualigapost)

 

La Croce Rossa francese smentisce queste voci: da un lato, il Polo di solidarietà familiare non distribuisce buoni alimentari della Croce Rossa francese, e dall'altro non sono stati deplorati litigi o eccessi dai nostri team e dalle forze armate. di ordine, durante le distribuzioni organizzate dalla nostra associazione nei distretti situati nella parte francese dell'isola. Ogni giorno, durante le nostre azioni, garantiamo la sicurezza e il rispetto della dignità delle persone che incontriamo e sosteniamo.

 

Istituita nell'isola dal 1995, la Croce Rossa francese, infatti, si impegna, nell'ambito delle sue missioni, a soddisfare i bisogni delle popolazioni in una situazione molto precaria. È con questo spirito che abbiamo risposto alle esigenze individuate dalla Collettività lanciando il 20 marzo, sei mesi dopo il passaggio dell'uragano Irma e alla presenza del nostro Direttore generale, il sistema di emergenza alimentare. .

 

Questa azione, attuata per un periodo di un anno, tenta di fornire una risposta adeguata alle esigenze alimentari di un pubblico precario che incontra difficoltà socio-economiche. Questo aiuto consente quindi di combattere l'insicurezza alimentare, privilegiando nel contempo il rispetto della dignità e il sostegno globale alle persone.

Per svolgere questa azione con il pubblico di riferimento, la Croce Rossa francese ha chiesto a 20 assistenti sociali sull'isola di strutture istituzionali e associative di identificare, guidare e sostenere le persone e le famiglie ammissibili all'aiuto alimentare. emergenza.

 

Pertanto, circa 200 famiglie al mese, inviate tramite tessere navetta dagli assistenti sociali, beneficiano di questo sistema.

 

Tuttavia, alcune parti sociali hanno riferito alla Croce Rossa francese della loro difficoltà nel rispondere a tutte le richieste di persone che chiedono una valutazione della loro situazione sociale ed economica - una condizione unica per ricevere aiuti alimentari di emergenza. Si è quindi deciso, in consultazione con la Collettività, di sospendere il sistema così com'è in modo che tutti i partner possano riadattare i loro mezzi di valutazione in base alla loro organizzazione.

 

In questo caso, al 31 ottobre 2018, gli assistenti sociali sull'isola non elaboreranno più alcuna nuova richiesta di guida per gli aiuti alimentari di emergenza introdotti dalla Croce Rossa francese. Non saranno più emessi nuovi moduli navetta.

 

Nota: tuttavia, tutte le persone che già beneficiano dell'aiuto alimentare d'emergenza potranno utilizzare la propria carta di pagamento elettronica distribuita dalla Croce Rossa francese nei 7 negozi partner fino all'esaurimento del credito, entro la fine di marzo 2019. La Croce Rossa francese continua così la sua azione con i suoi beneficiari per i quali si è impegnata per un periodo da 1 a 3 mesi.

 

Inoltre, ci rammarichiamo profondamente che le ragioni di questa decisione siano state inconsapevolmente divulgate al pubblico in modo sconcertato e irragionevole. Nonostante tutto, la Croce Rossa francese continua e continuerà a dispiegare sull'isola di Saint Martin, le sue azioni di aiuto e sostegno per le persone vulnerabili.

 6,792 visualizzazioni totali

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: