PATRIMONIO / Martinica: la Montagna Pelée e gli altri chiodi del nord dell'isola dichiarati Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO

0

È ufficiale. La Martinica diventa il settimo patrimonio naturale francese, il cinquantesimo in totale, a diventare patrimonio mondiale dell'UNESCO.

Sabato 16 settembre è stata ufficialmente convalidata la candidatura delle foreste e dei vulcani della Montagna Pelée e dei Pitons Settentrionali, durante il 45° incontro del Patrimonio Mondiale a Riad, in Arabia Saudita. Grandi e buone notizie che dovrebbero rilanciare ulteriormente la destinazione “Martinica”.

“Un momento storico per la Martinica, ma soprattutto per i Caraibi e il mondo intero”: è con queste parole che il presidente del consiglio esecutivo della Martinica, Serge Letchimy, ha accolto l’iscrizione, sabato 16 settembre, della Montagna Pelée e i Pitons della Martinica settentrionale iscritti nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO.

Estesi su quasi 14 ettari, i vulcani Pelée e Pitons du Nord ospitano tutti i sei tipi di foreste delle Piccole Antille nel migliore stato di conservazione.

Un elenco del patrimonio mondiale dell'UNESCO genera generalmente dal 30 al 40% di visitatori in più ogni anno. La Martinica ha ottenuto la terza etichetta Unesco dal 2020, dopo la convalida dello skiff patrimonio immateriale e la consegna del titolo di riserva della biosfera nel 2021._AF

Caricamento in corso

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti