Omnisports: i Giochi Olimpici di Tokyo rinviati al 2021!

0

Le Olimpiadi di Tokyo inizialmente previste per il 2020 sono state posticipate "non oltre l'estate 2021" a causa della pandemia di coronavirus, ha annunciato martedì il Comitato Olimpico Internazionale (CIO). Dalla prima edizione nel 1896, questo è il primo rinvio dei Giochi Olimpici al di fuori di un periodo di guerra.

La domanda non era più se i Giochi olimpici sarebbero stati rinviati, ma piuttosto quando abbiamo scoperto che lo sarebbero stati. A priori, non dovremo aspettare quattro settimane, come annunciato dal Comitato Olimpico Internazionale. Il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha preso l'iniziativa. Questo martedì, davanti alle telecamere della televisione giapponese, ha spiegato di aver proposto al CIO e al suo presidente Thomas Bach un rinvio di un anno della grande celebrazione quadrennale. Bach convalidato. "Ho proposto di rimandarli di circa un anno e il presidente del Comitato Olimpico Internazionale (Thomas) Bach ha accettato al 100%", Egli ha detto.

Mentre il pianeta è limitato a livello globale e lo sport mondiale è stato interrotto a causa della crisi del coronavirus, le Olimpiadi di Tokyo, la cui cerimonia di apertura si sarebbe tenuta il 24 luglio, seguiranno l'esempio. . La decisione non è stata ancora comunicata ufficialmente dal CIO ma stava diventando inevitabile vista l'evoluzione della pandemia e le posizioni assunte da tutti. Dalle potenti federazioni statunitensi di atletica e nuoto in Canada, che avevano già annunciato che non avrebbero inviato alcuna delegazione in Giappone, doveva essere insostenibile rispettare un calendario denunciato anche dagli atleti.

Obiettivo 2021

La decisione è stata ufficialmente comunicata dal CIO in un comunicato stampa diffuso in seguito. Vista l'evoluzione della pandemia e delle posizioni assunte da tutti, è diventata inevitabile. “La diffusione senza precedenti e imprevedibile dell'epidemia ha fatto peggiorare la situazione in tutto il mondo. Ieri il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha affermato che la pandemia di COVID-19 "sta accelerando". Sono ormai più di 375 i casi registrati nel mondo e in quasi tutti i Paesi, e il numero aumenta di ora in ora ”. Sulla base di questa osservazione, il Giappone e il CIO hanno preso la decisione necessaria: rinviare i Giochi estivi.

Respingi e non annullare, come hanno annunciato congiuntamente Shinzo Abe e il CIO. Respingere "Entro l'estate 2021", ha anche specificato il Comitato Olimpico Nazionale. Il che significa che l'opzione dell'autunno 2020 era troppo rischiosa e complicata. E quel 2022, l'anno dei Giochi invernali di Pechino, così come della Coppa del Mondo FIFA, era un orizzonte troppo lontano.

La decisione congiunta di posticipare le Olimpiadi estive è storica poiché, dal 1896, nessuna edizione è stata rinviata o annullata per un motivo diverso da un conflitto armato. Solo la prima e la seconda guerra mondiale avevano costretto l'Olimpismo a rivedere i suoi piani. Era stato il caso di Berlino 1916, Londra 1944 e ... Tokyo 1940.

Caricamento in corso

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti