Notizia: weekend frenetico per la gendarmeria

0

Fine settimana intenso per i gendarmi che hanno sventato diversi tentativi di furto di veicoli ma anche di un motore di una barca. A Colombier è avvenuto un furto con scasso. 

Nella notte tra venerdì 2 settembre e sabato 3 settembre, i gendarmi hanno subito "due rifiuti di obbedire nel settore Marigot", indica la gendarmeria. “Due persone su uno scooter nero, facce nascoste, sono fuggite alla vista dei gendarmi”. Nella stessa serata, "due persone su uno scooter bianco, con indosso cappucci che nascondevano il viso", sono fuggite anche alla vista della polizia che le ha inseguite fino al confine. I gendarmi hanno agito come parte del sistema per combattere il furto di veicoli. “Si noti che il sistema messo in atto ha dato i suoi frutti perché le due squadre sono state messe in fuga e non si è verificato nessun furto”, sottolinea la gendarmeria

Sabato 3 settembre “è stato denunciato un furto con scasso nell'abitazione di una persona residente a Colombier”. Sono stati rubati un televisore e un laptop. “I fatti sono stati probabilmente commessi nella notte tra giovedì 1 settembre e venerdì 2 settembre”, precisano i carabinieri. È stata aperta un'indagine. 

Nella notte tra domenica e lunedì, intorno alle 00:40, due persone hanno tentato di rubare il motore di un peschereccio all'Osservatorio delle balene nel Quartier d'Orléans. I ladri sono stati messi in fuga da un testimone. Giunti sul posto, i gendarmi hanno trovato il veicolo dei presunti responsabili. Il mezzo è stato sequestrato ed è stata aperta un'inchiesta. 

Infine, durante la notte, intorno alle 2:30 di lunedì 5 settembre, i gendarmi hanno dovuto affrontare un rifiuto di obbedire da parte di un furgone. “L'autista ha attraversato il confine a Belle Plaine”, indicano i gendarmi. "Come parte del diritto all'inseguimento e alla cooperazione con la parte olandese, i gendarmi hanno seguito questo veicolo e lo hanno bloccato mentre entrava in un vicolo cieco". Due persone sono state trattenute lì in attesa dell'arrivo del KPSM. 

Caricamento in corso

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti