Evoluzione della disoccupazione tra il 2011 e il 2020 (continua)

0

Le donne sono sempre state più propense degli uomini a cercare lavoro, ma la loro quota tende a diminuire. Nel 2020 e all'inizio del 2021, rappresentavano il 61% delle persone in cerca di lavoro, mentre nel 2011 e nel 2012 rappresentavano almeno i due terzi.

A fine marzo 2021 sono quasi 3 da immatricolare, 000 per l'appunto. Una cifra da record. Nell'ultimo decennio la soglia dei 2 è stata superata tre volte: nel quarto trimestre del 985, nel secondo trimestre del 2 e oggi. In dieci anni, Pôle Emploi ha il 920% in più di donne, ovvero 2020.

Come mostra il grafico, ad ogni periodo di ripresa della disoccupazione, le donne sono più colpite: il loro numero aumenta più velocemente di quello degli uomini.

Oggi, il Pôle Emploi ha 1 uomini in meno rispetto alle donne nella categoria A. Sono 100 iscritti. Contrariamente alla tendenza generale, il loro livello non è un livello record; è stato durante il primo semestre del 1 che il loro numero è aumentato drasticamente fino al 885. Nel 2017 sono stati ancora meno numerosi di oggi da registrare: 2030 e 2020 nel secondo e terzo trimestre. Anche se oggi il numero degli uomini al Pôle Emploi è nettamente inferiore a quello delle donne, è cresciuto di più nel decennio: 1%. (Soualigapost.com)

Caricamento in corso

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti