VISITA MINISTERIALE / Philippe Vigier: “Sono arrivato con 4 milioni in più”

0

Nonostante un fitto programma scandito da scambi franchi e costruttivi con eletti locali e attori socio-professionali della regione, il ministro delegato per i territori d'oltremare, Philippe Vigier, ha apprezzato l'accoglienza riservatagli durante la sua prima visita a Saint-Martin.

Accolto mercoledì mattina all'aeroporto di Grand-Case dal prefetto della regione della Guadalupa, Xavier Lefort, dal prefetto delegato delle Isole del Nord, Vincent Berton e dal presidente della Collettività, Louis Mussington, Philippe Vigier si è recato all'hotel COM per un incontro con funzionari eletti dal consiglio territoriale e rappresentanti statali. Nel corso di questo discorso definito "fiducia" sono stati discussi diversi temi importanti tra cui l'occupazione, l'economia locale, la salute e la qualità dell'assistenza, il turismo, una nuova politica abitativa, i servizi igienico-sanitari, il degrado della rete di distribuzione idrica, il miglioramento della rete stradale, i trasporti fornitura, l'accessibilità delle attrezzature e dei servizi pubblici, la formazione dei giovani, l'assistenza agli anziani, nonché la ripresa della gestione della compagnia Air Antilles da parte della Comunità. “Oggi, alla fine di tutte le nostre analisi, i nostri progetti e le nostre ambizioni non mancano”, ha dichiarato Louis Mussington al ministro delegato per i territori d'oltremare, prima di aggiungere “quello che chiaramente manca è che non ci sono i conti. Lo Stato deve investire di più e garantire un maggiore sostegno allo sviluppo della Comunità di Saint-Martin nel bacino regionale.”

Ascoltando e davanti ai rappresentanti eletti del consiglio territoriale, Philippe Vigier ha annunciato l'imminente arrivo di Action Logement a Saint-Martin, in conformità con la ventesima misura del Comitato interministeriale per i territori d'oltremare (CIOM), e il sostegno dello Stato in crescita del 10% sul territorio, ovvero 44 milioni di euro nell'anno finanziario.

 

Scoprire del dispositivo Micro-Folies

Philippe Vigier si è poi recato alla scuola Aline Hanson di Sandy Ground dove è stato accolto dal vicerettore Harry Christophe e da Joëlle Nebor, direttrice dell'istituto, per una presentazione del sistema Micro-Folies.

Ricordiamo, quattro moduli vengono implementati con un prestito triennale eccezionale per Saint-Martin: un museo digitale con 5000 opere in alta definizione composto da uno schermo gigante e tablet collegati, uno spazio di realtà virtuale, un FabLab e una ludoteca con libri, giochi da tavolo e strumenti per le azioni culturali realizzate con il settore associativo. Tra i laboratori dimostrativi, punta di diamante è l'associazione I figli della Natura, presieduta da Juliette Irish, che ha presentato al ministro Vigier un'opera del celebre artista giapponese Hokusai.

 

Ampliamento dell'ospedale LC Fleming: un progetto anticipato

Un altro momento saliente della visita del Ministro Delegato per i Territori d'Oltremare è stata la posa della prima pietra per l'ampliamento dell'ospedale Louis-Constant Fleming. Alla presenza di gran parte del personale ospedaliero, Philippe Vigier ha colto l’occasione per “ringraziare tutti coloro che lavorano quotidianamente con grande coraggio e professionalità per salvare, proteggere e prendersi cura della popolazione. Il progetto di ampliamento dell'ospedale consentirà a Saint-Martin di disporre di uno strumento di lavoro degno di questo nome con un'offerta di cure di qualità." Da notare che l'importo totale dei lavori, la cui durata prevista è di 18 mesi, ammonta a 12 milioni di euro, il cui finanziamento è fornito principalmente dai fondi europei FEDER e dal SEGUR de la Santé.

 

Visita il sito ricostruzione del Beach Hotel

Philippe Vigier e gli eletti locali si sono recati all'Hotel Beach per una visita al cantiere di ricostruzione del complesso alberghiero. Accolta dal proprietario del locale, Patrice Seguin, la delegazione ha potuto vedere questo colossale progetto che ammonta a 45 milioni di euro, di cui 37 milioni per la ricostruzione. L'apertura dell'hotel è prevista per ottobre 2024.

Lo stabilimento stellato con una capacità di 165 camere genererà un centinaio di posti di lavoro diretti assunti principalmente a Saint-Martin.

 

soddisfare socio-professionali

Organizzato al Coco Beach a Orient Bay, l'incontro con i socio-professionisti sul rilancio dell'attività economica e le sfide della diversificazione è iniziato con la presentazione unica del progetto mangrovie portato avanti da Coco per promuovere l'inclusione dei giovani residenti di Saint-Martin nel turismo di lusso .

Progetto applaudito calorosamente dal ministro che verrà dettagliato in una prossima edizione. Molti temi hanno alimentato il dibattito tra politici e operatori socio-professionali: strategia turistica, transizione digitale, prezzo dei biglietti aerei e del carburante, autorizzazione alla costruzione, assicurazione, sargasso, zona di pesca ed esenzione fiscale.

Il ministro ha voluto rispondere a ogni punto sollevato ricordando i progressi e le novità messe in atto dallo Stato: “Abbiamo fatto scelte politiche molto forti per aiutare le comunità d’oltremare, sto assumendo una missione dove il lavoro non è stato fatto , dobbiamo guardare il tutto nel suo complesso”. Secondo Philippe Vigier, tutti i programmi di investimento esentasse, mantenuti fino al 2028, sono tutti preservati ad eccezione di tre nicchie in cui ci sono state delle deviazioni, l’obiettivo è farlo caso per caso: “ad esempio, per le piccole società di autonoleggio troveremo una soluzione di sbarco, ma non per le grandi società di noleggio che cambiano la loro flotta ogni due anni”. Con il desiderio di riorientare le azioni, Philippe Vigier sostiene iniziative come la creazione di uno sportello unico digitale per le imprese in difficoltà: “Francia 2023 può aiutare”. Con una riserva precauzionale nel bilancio ai sensi dell'articolo 49.3, il Ministro delegato per i territori d'oltremare intende consolidare i territori d'oltremare che considera attualmente "preservati": "Siate innovativi e confusi nei vostri progetti", così riusciamo a liberare fondi."

 

Comunicato stampa

Al termine dell'incontro, Philippe Vigier ha parlato con la stampa locale di questa intensa giornata a Saint-Martin, la prima visita per il politico affascinato dai luoghi e dalle potenzialità del territorio: “Ho incontrato uomini e donne estremamente impegnati, donne con una vera preoccupazione per i giovani, le persone che corrono rischi. Come ministro, devo essere responsabile e fornire più risorse con diagnosi e investimenti alle spalle”. La creazione e le misure del CIOM sono per lui un segno di fiducia, una nuova offerta che tiene conto dell'insularità e delle specificità dei territori d'oltremare. Il ministro delegato all'estero Philippe Vigier ha concluso l'intervista promettendo di ascoltare, di mantenere aperto il dialogo e di lavorare con i suoi consiglieri su ogni dossier al suo ritorno a Parigi. _AF e Vx

 1,771 visualizzazioni totali

Fonte :

Informazioni fax: https://www.faxinfo.fr/

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: