Violenza contro le donne: 101 denunce presentate dall'inizio dell'anno a Saint-Martin

0

La violenza domestica è un vero flagello ma anche un argomento tabù a Saint-Martin. Nella maggior parte dei casi, non sono riconosciuti dai loro autori o sono ridotti al minimo. Spesso, l'uomo si difende dicendo che non voleva fare del male al suo amico. Spesso cerca di invertire la situazione a suo favore e di far sentire in colpa la sua vittima.

Tuttavia, sempre più vittime hanno il coraggio di presentare una denuncia. Non è raro vedere una donna farlo al primo colpo. Dall'inizio dell'anno, 101 reclami sono stati registrati dalla gendarmeria di Saint-Martin.

"Le vittime non sono obbligate a presentare un reclamo", ha affermato il vice procuratore. "Possono semplicemente riferire la violenza o i pestaggi che hanno ricevuto e il fatto che siano caratterizzati [fisicamente o materialmente, nota] consentono ai gendarmi di aprire un'indagine", continua Yves Paillard. E il procuratore di Basse-Terre, Jean-Luc Lennon ha aggiunto: "Né le vittime devono presentare un certificato medico".

Nel loro approccio, le donne possono essere accompagnate da un avvocato e / o uno psicologo dell'associazione di assistenza alle vittime. Per aiutarli a liberare il discorso, Trait d'Union lancerà un'applicazione mobile alla fine di settembre da cui le vittime saranno in grado di contattarle più facilmente.

Allo stesso tempo, la procura sta lavorando allo stabilimento di Saint-Martin di un'unità medico-giudiziaria (UMJ) la cui vocazione è quella di ricevere (su richiesta) le vittime della violenza coniugale o intra-familiare. L'UMJ dovrebbe vedere la luce del giorno entro la fine dell'anno e sarà ospitato dal centro ospedaliero.

(fonte: soualigapost.com)

Caricamento in corso

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti