PIANIFICAZIONE URBANA: esproprio per grave rischio naturale: la procedura

0

Una nuova mappa dei pericoli verrà ridefinita, ha affermato il delegato interministeriale per la ricostruzione. Le aree saranno ora esposte a rischi di inondazioni, immersione subacquea quando prima non c'erano. I residenti locali potrebbero essere espropriati. Zoom sui principi della procedura di esproprio per il rischio naturale maggiore.

Come una tradizionale procedura di esproprio per motivi di pubblica utilità, quella per i maggiori rischi naturali include un'inchiesta pubblica contraddittoria guidata da un commissario investigatore. I cittadini possono quindi condividere le loro osservazioni.

Va notato che il fascicolo di indagine pubblica deve presentare un'analisi del rischio "che descriva i fenomeni naturali a cui sono esposte le proprietà e che consenta di valutare l'importanza e la gravità della minaccia che presentano alla vita umana" e rendendo anche possibile "verificare che gli altri possibili mezzi di salvaguardia e protezione delle popolazioni risultino più costosi del risarcimento per esproprio" ai sensi dell'articolo R. 561-2 del codice ambientale.

Fonte: www.soualigapost.com

 6,933 visualizzazioni totali

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: