Marito violento rinviato a giudizio

0

Un uomo di quarantacinque anni, IO, è accusato di aver aggredito la moglie. È stato presentato mercoledì mattina davanti al tribunale locale di Saint-Martin per l'immediata comparizione.

È accusato di aver schiaffeggiato la moglie tra il 1 gennaio 2020 e il 28 aprile 2021, di averla insultata, di averla sottovalutata durante la gravidanza, di averla denigrata, di aver minacciato di ucciderla, di aver messo la lama di un coltello alla sua gola e al suo petto, per aver cercato di baciarla con forza e per averle infilate le dita nelle mutandine mentre lei rifiutava. L'11 marzo l'ha anche minacciata di morte, dicendole che "stava per raggiungere la sua ex amante in una scatola".

Ieri mattina ha chiesto un periodo di tempo per preparare la sua difesa, termine che gli è stato concesso di diritto. Il tribunale ha poi dovuto pronunciarsi sulla sua situazione giuridica in attesa del processo. In accordo con le richieste del sostituto procuratore, i giudici hanno chiesto la custodia cautelare di IO per evitare la reiterazione dei fatti. Sarà quindi trasferito in carcere in Guadalupa.

IO sarà giudicato a Basse-Terre il 29 giugno in faccia a faccia; ha rifiutato di essere processato dal tribunale di Saint-Martin in videoconferenza. La vittima presente questa mattina avrà la possibilità di assistere al processo in videoconferenza

 2,398 visualizzazioni totali, 8 visualizzazioni oggi

Articolo sponsorizzato da:


A proposito dell'autore

Non ci sono commenti