SOCIETÀ: Vigili del fuoco in sciopero contro la vaccinazione obbligatoria

0

I vigili del fuoco di Saint-Martin stanno seguendo il movimento di sciopero nazionale: si oppongono alla vaccinazione obbligatoria all'interno della loro professione e all'attuazione del lasciapassare sanitario. Il movimento di resistenza SXM, creato lo scorso luglio, ha voluto sostenerli e insieme hanno tenuto mercoledì una conferenza stampa davanti alla caserma di La Savane.

“Uno dei pilastri della nostra repubblica è minato: la libertà. Oggi chiediamo di essere vaccinati e domani cosa sarà? La vaccinazione deve rimanere una scelta personale”, vuole ammettere uno dei membri del movimento.

Da parte loro, anche i vigili del fuoco di Saint-Martin si oppongono all'obbligo di vaccinazione e vogliono anche che le autorità lascino la scelta. “Tutti hanno il diritto di essere vaccinati o meno. Dobbiamo essere autorizzati a decidere la nostra persona ", dicono.

Oggi "la percentuale di vigili del fuoco non vaccinati è maggiore della percentuale di vigili del fuoco vaccinati", ha affermato un pompiere senza fornire le cifre esatte. Sebbene in sciopero, i vigili del fuoco non vogliono bloccare la popolazione e svolgeranno azioni in modo pacifico. Se non sono attesi, possono comunque indurire il loro movimento.

 

• Incontro in prefettura questo venerdì

SXM Resistance ha anche creato un collettivo di cittadini per la trasparenza di Saint-Martin (CCT Saint-Martin). Come tale, deve incontrare questo venerdì il prefetto, i direttori dell'agenzia sanitaria regionale e il centro ospedaliero Louis-Constant Fleming, nonché uno specialista in malattie infettive. Il collettivo ha preparato una serie di domande le cui risposte permetteranno di "sapere se corrispondono alla realtà e se le misure applicate sono proporzionali alla realtà di una pandemia di covid a Saint-Martin". Il documento è stato inviato lunedì alla prefettura.

(Soualigapost.com)

 2,794 visualizzazioni totali, 4 visualizzazioni oggi

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti