Sargassum: Informazioni alla popolazione

0

Nell'ambito del monitoraggio sanitario degli incagli di Sargassum, a Giovedì 2 agosto è stata misurata una concentrazione di idrogeno solforato (H5S) di 24 ppm 2023 vicino al Sargassum arenato nella baia di Cul-de-Sac, che corrisponde alla soglia di livello “rossa”.

Il prefetto Vincent Berton precisa che questo tasso di 5 ppm è stato misurato a 5 metri dagli incagli della spiaggia di Cul-de-Sac. Il tasso misurato nelle case di Cul-de-Sac è più basso: 1,8 ppm. Questo livello di allerta riguarda solo la spiaggia di Cul-de-Sac e non gli altri siti dell'isola di Saint-Martin interessati da incagli. In conformità con le indicazioni dell'agenzia sanitaria, il prefetto raccomanda vivamente a tutta la popolazione di evitare la zona degli spiaggiamenti di sargasso di Cul-de-Sac e di non posizionarsi sottovento rispetto alle emissioni di gas. Gli abitanti di questi quartieri sono chiamati ad essere estremamente vigili. In caso di sintomi (prurito agli occhi o alla gola, lacrimazione, mal di testa, difficoltà respiratorie, tosse, prurito, vomito, vertigini), si consiglia alle persone colpite di rivolgersi al proprio medico o al farmacista. I servizi e i fornitori di servizi della Collettività di Saint-Martin sono mobilitati per procedere il più rapidamente possibile all'evacuazione del Sargassum incagliato. La situazione è oggetto di monitoraggio coordinato da parte dei servizi statali e comunitari. Nel suo bollettino di monitoraggio e previsione dello spiaggiamento dei sargassi pelagici per le isole settentrionali, diffuso giovedì 24 agosto, Météo France classifica il livello di rischio medio per i territori di Saint-Martin e Saint-Barthélemy. Il flusso dominante proviene dal settore orientale intorno alle isole. Numerose alghe tra Saint-Martin e Anguilla sono all'origine di arrivi ripetuti nel nord-est dell'isola francese. Tra Saint-Martin e Saint-Barthélemy, diverse zattere sono in transito verso Sint Marteen. All'est e al nord-est di Saint-Barthélemy, numerose zattere sparse provocheranno arrivi puntuali, a volte in zone insolite. Più avanti, 30 chilometri e più, a est di Saint-Barthélemy, un'ondata di zattere e filamenti si avvicina, annunciando arrivi significativi all'inizio della settimana. _Vx

Caricamento in corso

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

Nuova distinzione per Saint Martin 

Nel bacino dei Caraibi, Saint-Martin è diventata una destinazione essenziale per i viaggiatori. E per la prova, la classifica 2016 dei "Tripadvisor Travellers 'Choice Awards": ...