Rugby 7 (Torneo Antille-Guyana - 19 anni): Quattro giovani di Archiball brillano con la selezione della Guadalupa

0

Lo scorso fine settimana è stato il tradizionale  Torneo Indie Occidentali-Guyana  under 19 Rugby a 7 maschile nella città di Goyave. Quattro giocatori del club Archiball de Saint-Martin erano nella selezione della Guadalupa.

Questo torneo è il migliore nel territorio francese dei Caraibi poiché riunisce i migliori giocatori dei club  dalla Guadalupa,  della Martinica e della Guyana, sotto forma di rispettive selezioni.

Per comprendere l'entità del compito da svolgere,  le partite si svolgono su un campo ampio, 7 contro 7, con le stesse regole in vigore del rugby a 15, ovvero contrasto autorizzato sul portatore di palla, touch e mischia 3 contro 3 contestati, e con calcio di spostamento.

Le partite si giocano in 2 tempi da 7 minuti con 5 possibili sostituzioni. 

Potrà farlo chi ha praticato uno sport collettivo su un grande campo  essere sorpreso da uno spazio così libero  con così pochi praticanti, ma questo è ciò che attendeva i nostri 4 selezionati  del comitato della Guadalupa, dal club di rugby Archiball di Saint-Martin.

Per lo più allenati nel club, i nostri 4 Archiball hanno avuto il duro compito e il piacere di confrontarsi entrambi con i migliori dei Caraibi. 

Questa selezione della Guadalupa  ha dato  tutta la sua forza durante le 4 partite, ma la selezione della Martinica è stata troppo potente e troppo atletica.

Il secondo posto era giustamente loro, entrambi di livello  fu sollevato, e lo scudo rimase nelle braccia dei Martinicani.

Evan e Sébastien, della scuola di rugby, Maxence, un novizio totale 2 anni fa, e Mathis più esperto, che è arrivato a 

club qualche anno fa, con grande modestia, ha capito che il lavoro a  fornire è importante sia fisicamente che  tecnica e che l'anno prossimo saranno meno sorpresi dalla velocità di gioco, e torneranno, se si presenterà l'occasione, con non la minima esperienza. 

Tutti lo dicono,  questa nuova esperienza non sarebbe stata possibile senza gli amici dell'Archiball de Saint Martin: “Senza la squadra, in fondo, non siamo niente. Siamo rimasti sorpresi dall'annuncio nella selezione, dovevamo essere all'altezza per il  amici che sono rimasti a Saint-Martin”.

Al loro allenatore piace aggiungere che se lo sono meritato così tanto che hanno faticato negli ultimi anni di magra (nota: Irma, Covid).

Hanno creduto nel progetto, hanno creduto nella loro forza,  e sapere  che nulla accade per caso. Il lavoro ha dato i suoi frutti nelle sessioni di formazione, sostenute anche dagli aiuti  molto prezioso per gli anziani e il loro personale che li ha fatti progredire innegabilmente. 

Si sono nutriti di questa esperienza,  hanno acquisito maturità e si sono adattati rapidamente alla strategia richiesta. 

Congratulazioni a loro, siamo orgogliosi che abbiano rappresentato i colori di Archiball. 

 6,411 visualizzazioni totali

Fonte :

Informazioni fax: https://www.faxinfo.fr/

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: