Regolamenti / Urbanistica: Daniel Gibbs ricorda le regole attuate da quando Irma!

0

Durante la conferenza stampa del 18 aprile, Daniel Gibbs ha fornito un aggiornamento sulla politica urbanistica attuata dalla COM.

“Ho anche sentito molte false dichiarazioni sulla politica di pianificazione urbana che stiamo portando avanti con il mio quarto vicepresidente Steven Patrick. È tempo che i nostri oppositori politici smettano di disinformare agitando inutilmente le tensioni e cercando di opporsi alle comunità ", ha affermato Daniel Gibbs.

Da Irma, la direzione dell'urbanistica e dell'urbanistica, composta da 16 agenti, ha elaborato 680 dichiarazioni preliminari Irma, 710 certificati di pianificazione, 180 dichiarazioni precedenti, 165 richieste di connessione, 5 permessi di pianificazione, 195 Permessi di costruzione, 5 permessi di demolizione, 22 autorizzazioni di lavoro, 613 relazioni di lavori, 42 relazioni scritte, 325 dichiarazioni di intenti da smaltire, 47 autorizzazioni di occupazione temporanea.

Dopo aver ricordato che non esisteva "un trattamento a doppia velocità per una parte della popolazione o per un'altra", il presidente della COM ha fornito la storia delle norme urbanistiche messe in atto dal mese Gennaio 2018, dopo la pubblicazione da parte dello Stato della nuova carta di sommersione marina "per semplificare le procedure e consentire un rapido avvio della ricostruzione".

La Collettività ha creato la Dichiarazione Prioritaria Irma (DPI), in vigore fino al 31 marzo 2019. Tale autorizzazione ha riguardato solo le case unifamiliari e gli edifici residenziali collettivi. “Voglio sottolineare qui in modo che tutti capiscano che questa autorizzazione è valida per due anni, rinnovabile per un anno. I proprietari hanno quindi ancora tempo per iniziare il loro lavoro ”ha insistito il presidente.

La comunità che ha la responsabilità di garantire la sicurezza dei propri cittadini, il codice urbanistico è stato modificato al fine di autorizzare il consiglio esecutivo a rimanere a governare sui permessi urbanistici in attesa di affinare la propria conoscenza dei rischi. post IRMA per alcuni progetti di ricostruzione o costruzione.

Nel marzo 2018, la COM ha modificato il codice di costruzione e abitativo e ha introdotto l'obbligo di una stanza sicura con pareti e soffitto in cemento e una porta blindata, per abitazione o gruppo di abitazioni per tutte le nuove costruzioni di casa, per mettere in salvo i suoi occupanti durante gli eventi ciclonici. L'obiettivo è, infine, anche quello di ridurre la necessità di rifugi per cicloni e l'evacuazione di emergenza.

Nell'aprile 2018, la COM ha attuato una modifica del POS che ha consentito una prima evoluzione normativa, "adatta a promuovere lo sviluppo economico e l'emergere di progetti pubblici in attesa dello sviluppo del piano urbano di Saint-Martin (Piano pianificazione e sviluppo di Saint Martin) ".

“Dal 1 ° aprile 2019, quindi, siamo tornati alle regole dell'urbanistica secondo il diritto ordinario: vale a dire la Dichiarazione preventiva per i lavori di riparazione - il permesso di costruzione per i lavori di ricostruzione o di nuova costruzione - Autorizzazione di opere per gli stabilimenti che ricevono il pubblico ", ha continuato Daniel Gibbs. E per assicurare: “da Irma abbiamo un dialogo permanente con gli abitanti sulle questioni dell'urbanistica. "

Il presidente ha inoltre ricordato che la Collettività ha stabilito la permanenza presso l'ufficio di pianificazione urbana ma anche in ciascun distretto per ascoltare la popolazione e informarli sulle procedure. 

 6,542 visualizzazioni totali

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: