Calo del 55% del traffico passeggeri all'aeroporto di Pôle Caraïbes

0

Il traffico passeggeri dell'aeroporto di Pointe-à-Pitre è diminuito nei primi 9 mesi del 2021 del 55% rispetto allo stesso periodo del 2019 (anno di riferimento, perché precedente alla crisi del Covid), la stagione estiva è stata "duramente colpita" da la quarta ondata dell'epidemia.

Tra gennaio e settembre 2021, il traffico passeggeri è diminuito del 55% all'aeroporto di Pôle Caraïbes, nonostante un'incoraggiante ripresa a giugno e gli ottimi risultati di luglio. Il dirigente spiega che la recrudescenza della pandemia e l'introduzione di nuove restrizioni sulle condizioni per i viaggi aerei dal 2 agosto, hanno comportato “una drastica diminuzione degli arrivi e quindi ha toccato una corda. stop improvviso nella stagione estiva”.

Così, con 418.000 passeggeri (escluso il transito) nel 3° trimestre del 2021, contro i 583.000 dello stesso periodo del 2019, il traffico passeggeri è diminuito di quasi il 30% "e suggerisce un 2021 misto, sullo stesso trend del 2020". 

 Traffico verso la Francia continentale in calo del 13%

La diminuzione relativamente contenuta del traffico sull'asse Parigi - Pointe-à-Pitre è spiegata dal buon andamento osservato nel mese di luglio, derivante dall'entusiasmo dei vacanzieri per la destinazione della Guadalupa e dalla continua chiusura delle frontiere ancora in vigore. mete di vacanza durante la stagione estiva. L'asse ha comunque perso più di 46 passeggeri nel periodo, che rappresenta un terzo del calo del traffico complessivo.

 Collegamento Guadalupa - Saint-Martin Grand-Case: un calo del 43% registrato durante l'estate

Il traffico verso le Isole del Nord (Saint Martin Grand-Case e Saint Barthélemy) è diminuito del 35%, con quasi 34.000 passeggeri rispetto ai circa 52.000 del terzo trimestre 3. Tale diminuzione nasconde tuttavia disparità tra le 2019 destinazioni, legate alla differenza di restrizioni sanitarie applicate durante l'estate.

Infatti, mentre il traffico verso Saint Barthélemy ha registrato una crescita del 6%, trainato dalla forte attività della compagnia Saint Barth Commuter, il traffico verso Grand-Case ha registrato un calo del 43%, perdendo 18.600 passeggeri nel periodo.

 6,040 visualizzazioni totali

Fonte :

Informazioni fax: https://www.faxinfo.fr/

Articolo sponsorizzato da:


A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: