Distretto di Orleans: una stazione di trattamento di "nuova generazione"

0

Il presidente della Comunità Aline Hanson, il presidente del Water and Sanitation Establishment di Saint-Martin (EEASM) Louis Fleming e il capo dello staff del prefetto Emmanuel Effantin hanno posato ieri la prima pietra della nuova stazione impianto di trattamento nel quartiere d'Orléans, alla presenza del Primo Ministro di Sint Maarten William Marlin. 

Questa nuova stazione, i cui lavori dureranno due anni, consentirà alla Collettività di recuperare la sua arretratezza strutturale e di riabilitare le reti idriche e igieniche del territorio. Con un costo di 13,5 milioni di euro, l'obiettivo di questo sito è "migliorare l'ambiente di vita" e "rispettare l'ambiente", secondo il presidente Aline Hanson. Atteso da tempo dalla popolazione, questo libro è "il risultato della politica sostenibile guidata dalla Comunità e dal suo stabilimento idrico", specifica la signora Hanson che ringrazia tutte le persone che hanno contribuito a questo progetto. "Questo lavoro è essenziale ed è essenziale per la salute pubblica e la pianificazione regionale", aggiunge Louis Fleming, presidente del SEAEM. Questa infrastruttura era progettata per ricevere 450 m3 e ora ne riceve il doppio, a volte di più durante la stagione turistica. ” La stazione esistente, costruita nel 1983, è ora fatiscente e non soddisfa più gli standard per lo scarico nel laghetto.

Nuova costruzione moderna

Questa stazione completamente coperta è stata progettata per accogliere i visitatori - camminata e accesso alla zona umida per piccole imbarcazioni - e sarà orientata all'ecoturismo. "Questo progetto è stato reso possibile grazie alla stretta collaborazione con i servizi della Riserva Naturale, del Conservatorio Costiero, dello Stato e dell'Europa", osserva Fleming. Questo progetto porterà una ventata di aria fresca per il settore edile e farà funzionare le imprese locali ". Emmanuel Effantin, capo del personale, sottolinea “un edificio a zero fastidi, insonorizzato e deodorato per il benessere degli abitanti che vivono nelle vicinanze” e su “la conservazione delle risorse naturali attraverso il recupero e il riutilizzo di l'acqua ; attrezzature che mirano a proteggere la biodiversità ”. La cerimonia si è conclusa con una presentazione tecnica della stazione e un cocktail.

 5,617 visualizzazioni totali

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: