Trasporti scolastici ancora fermi: al piatto si fa avanti l'Associazione "Parents Sans Etiquette"

0

L'Associazione "Parents Sans Etiquette" ha voluto avvisare il presidente della Collettività, Daniel Gibbs e il Prefetto, Sylvie Feucher, sui rischi generati dall'interruzione del servizio di trasporto scolastico per diversi giorni nella parte francese.

“Abbiamo preso atto delle spiegazioni fornite dai servizi della Collettività in risposta alle tante domande dei genitori; all'origine della situazione sarebbe un problema tecnico dovuto ad un'interpretazione divergente dei testi da parte del Tesoro.

Le nostre preoccupazioni come genitori e rappresentanti dei genitori sono altrove ed è per questo che ti chiediamo di ripristinare il servizio senza indugio.

1-Covid-19

Siamo nel bel mezzo di una crisi sanitaria e ogni guasto ci espone a ulteriori rischi di contaminazione.

Nel messaggio della sera del 4, i genitori sono stati invitati a prendere le disposizioni necessarie per i loro figli fino a quando la situazione non fosse guarita.

Si scopre che dal 3, data di inizio anno scolastico, un gran numero di bambini si è trovato lungo la strada nazionale, alla ricerca di una soluzione per andare a lezione o tornare a casa: autostop o autostop. correre su autobus collettivi, camminare lungo strade senza marciapiedi ...

La stragrande maggioranza dei genitori che ha optato per il servizio bus lo ha fatto perché non può fare diversamente.

Questa situazione espone i nostri figli da martedì e le responsabilità sono impegnate.

I genitori hanno scelto un servizio che soddisfa le specifiche e rispetta un protocollo imposto che può essere verificato in qualsiasi momento.

2- Infortuni

Questa situazione colpisce i bambini dalle elementari alle superiori, quindi i bambini molto piccoli si ritrovano a camminare lungo le strade.

Il maltempo degli ultimi giorni non fa che rafforzare i rischi, la visibilità è minore e bisogna zigzagare sui bordi della strada per evitare le pozzanghere.

3- cala la notte

Gli studenti delle scuole superiori finiscono alle 17 e alcuni si incontrano per strada fino alle 15, è buio alle 18.

È per tutti questi motivi che chiediamo a Lei, Signor Presidente, Signora Prefetto, di trovare una soluzione per il ripristino del servizio di trasporto per lunedì mattina.

Ti ringraziamo e ti chiediamo di credere nei nostri migliori sentimenti ”.

 6,253 visualizzazioni totali

Articolo sponsorizzato da:


A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: