Laura: "Devi iniziare, osa, c'è tanto da scoprire"

0

Quest'estate, trova il ritratto degli studenti di Saint-Martin che hanno lasciato l'isola per studiare.

• Nome e cognome : Laura Bouaricha

• Età: 19 anni

• Studia : DUT in giornalismo dell'informazione e della comunicazione

• Residenza: Nice

• Ambizione professionale: diventare uno scrittore, pubblicare libri o partire come reporter di guerra o scoprire nuove culture attraverso la professione giornalistica.

 

   Qual è il tuo background?

Frequento il primo anno alla Scuola di giornalismo di Cannes. La formazione dura due anni. Per il momento non conosco il percorso che intraprenderò dopo questi studi, ma ho tempo fino ad allora per scoprire cosa amo dell'ampia gamma del giornalismo.

   Come hai preso la decisione di lasciare Saint-Martin per studiare?

La decisione di partire è stata abbastanza ovvia dopo il traghetto, poiché l'isola non ha questa formazione.

   Quando hai lasciato Saint-Martin, come ti sentivi?

Quando ho lasciato Saint Martin, ho avuto una sensazione di eccitazione. Non vedevo l'ora di scoprire cose nuove, di iniziare un nuovo inizio, nuove esperienze.

   Hai riscontrato difficoltà? In tal caso, quali e come li hai superati?

Sì, ho incontrato difficoltà, soprattutto a livello di studi perché la scuola è una delle scuole di giornalismo riconosciute dalla professione.

Ho dovuto raddoppiare i miei sforzi per il mio livello di francese, perché non avevo una perfetta padronanza della lingua e la scuola su questo è abbastanza quadrata.

Successivamente ci fu anche uno shock culturale all'inizio. Ora sta migliorando sempre di più.

Non è stato facile adattarsi. Per questo, penso che dobbiamo concedere il tempo per fare le cose e non arrenderci.

Avevo anche delle lacune nella mia conoscenza di attualità, cultura, cose che quando vuoi fare il giornalista, devi sapere. Fino ad allora ci lavoro, ascolto e leggo il giornale. Ho anche 2 compagni di classe che mi spiegano quando non capisco. Sono come i miei insegnanti, le cose che sono ovvie per loro, per me non lo erano.

   Da quando sei partito, qual è il tuo ricordo più bello?

Il mio miglior ricordo qui? Queste sono chiaramente le escursioni in alta montagna che ho fatto, è delirio totale, paesaggi mozzafiato!

E se questo è il mio ricordo più bello di San Martino, forse non è il più bello perché ce ne sono tanti, ma ricordo un giorno in particolare.

Ero con Stevenson Miller, e abbiamo trascorso l'intera giornata in spiaggia, poi al lolo's e dopo abbiamo visto il tramonto. Era solo phew! La giornata è rimasta nei miei migliori ricordi!

   Che consiglio daresti ai diplomati di Saint-Martin che sono riluttanti a partire?

Devi iniziare, osa, c'è così tanto da scoprire. Saint Martin è un'isola bellissima, ma c'è molto di più altrove.  È vero che a volte incontriamo degli ostacoli ma ne vale la pena.

Vivendo nella metropoli, hai l'Europa accanto, tipo, è davvero bello poter trascorrere un weekend in una città italiana, ad esempio, per scoprire la Spagna o andare da qualche altra parte. Francamente, esiste una carta di possibilità gratuita.

Anche a livello culturale, tanti bei eventi vengono proposti ai giovani, ad esempio: nel mio istituto ci vengono offerti posti gratuiti per andare a un circo, un concerto, uno spettacolo teatrale, un festival, ecc.

Ci sono anche diversi concorsi artistici a cui puoi registrarti / partecipare.

Finalmente c'è davvero una scelta per i gusti di tutti.

(Soualigapost.com)

 7,263 visualizzazioni totali

Non ci sono commenti