La settimana blu brillava di mille luci

0

Sabato scorso ha segnato l'ultimo giorno della National Retirees and Seniors Week, che si è svolta dal 3 all'8 ottobre. Dopo un grande successo della settimana stessa, la festa di chiusura è stata magica per i nostri anziani.

La sala EDF a La Savane si è colorata di blu per l'occasione: palloncini, tovaglie, tovaglioli, ma soprattutto gli abiti dei partecipanti che sono stati disegnati in una miriade di toni azzurri. Diversi funzionari, tra cui il presidente della Collectivité Louis Mussington, avevano fatto il viaggio per vivere questo bel momento con gli anziani; momento che ha segnato la fine della Settimana Blu in onore degli anziani. Il Pôle Solidarité et Familles de la Collectivity ha organizzato una settimana di semplici attività incentrate sull'autostima, sul buon invecchiamento, sull'accesso alle cure e sull'importanza di una regolare attività fisica che molte persone anziane hanno potuto mettere in atto durante la danza del tè di sabato. Audrey Gil, presidente della Casa di riposo Bethany Home e consigliera territoriale della Collettività, è contentissima di questa edizione realizzata in meno di un mese e mezzo: “Sono molto contenta di come è andata la settimana. Con tutta l'energia delle persone che lavorano alla Divisione Solidarietà e Famiglia, abbiamo potuto rilanciare questa Settimana Blu con un programma semplice che parlava agli anziani. Sono stati davvero commossi dall'attenzione che è stata loro riservata e quello era l'obiettivo. Gli ultimi anni, infatti, sono stati particolarmente difficili per la terza e la quarta generazione a causa dell'isolamento causato dalla crisi sanitaria. La Settimana Blu ha permesso alla popolazione della buona età di creare legami sociali, di avere scambi con le giovani generazioni, di uscire alla scoperta della propria isola, di essere stimolata e soprattutto di divertirsi. Durante questa Settimana Blu, le attività sono state programmate ogni giorno e in ogni distretto è stato importante per Audrey Gil e le dieci associazioni partner (Saint Martin Santé, La Couronne, Forever Young, Le Manteau, ecc.) poter raggiungere l'intera popolazione. Alla Semaine Bleue hanno preso parte ottanta anziani, con 6 residenti della casa di cura e accompagnatori, tra cui Madame Émilienne che mercoledì scorso ha acceso la pista da ballo improvvisata nel parcheggio dello stadio Thelbert Carti nel Quartier d'Orléans dopo il gradino blu . La marcia azzurra è nata da una collaborazione con allenatori di calcio e basket, i bambini hanno accompagnato gli anziani in giro per lo stadio per una pura azione intergenerazionale. Al ballo del tè di chiusura era presente anche il gruppo musicale Bottle Neck Crew, che ha creato il Quartier d'Orléans, con Ricky The Fox come maestro di cerimonie, che ha animato con brio diverse attività della Settimana Blu. Anche Louis Mussington e diversi consiglieri territoriali non hanno evitato il loro piacere con alcuni originali passi di danza. La Semaine Bleue è stata all'altezza della sua scommessa: mettere in luce gli anziani della zona scaldando il loro cuore, e anche il nostro vederli così felici. Anche se la Settimana Blu dovesse durare tutto l'anno, non vedo l'ora che arrivi la prossima edizione. _Vx

 6,700 visualizzazioni totali

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: