ISTRUZIONE: Dimostrazione al Lycée Robert Weinum questo venerdì

0

Condotto dal Council of School Life Delegates (CVL), un raduno di protesta è organizzato questo venerdì dalle 7 del mattino presso il complesso scolastico Robert Weinum. Il motivo: la nuova politica sull'abbigliamento, la deplorevole manutenzione dei servizi igienici dello stabilimento e la mancanza di fontanelle disponibili.

Secondo Maïa Tayale, rappresentante eletta del CVL del Lycée Robert Weinum, "la crisi è iniziata nello stabilimento a seguito di un messaggio generale inviato in forma anonima a una lista destinata solo alle ragazze in cui si affermava che le studentesse indossavano abiti non conformi alle nuove norme (divieto di jeans strappati, pantaloni attillati, leggings) non sarebbero accettati. Questo messaggio, ritenuto sessista e controverso, ha sollevato tutti gli studenti delle scuole superiori, nonché i genitori e i membri del personale. Diversi genitori hanno effettivamente assistito ad abusi da parte di alcuni bambini per quanto riguarda l'abbigliamento inappropriato, ma il problema qui è il modo in cui sono state fatte le cose. Di fronte a questa nuova politica, gli studenti delle scuole superiori hanno quindi preso la decisione di manifestare questo venerdì all'apertura della scuola "per rivendicare i propri diritti nel rispetto della buona intesa". Altre lamentele al centro delle rivendicazioni degli studenti: i piatti sbilanciati della mensa, la preoccupante situazione dei servizi igienici, la mancanza di fontanelle nella scuola, la mancata pulizia dei ventilatori e dei banchi dell'istituto, l'assenza di un'alta Casa della scuola. Nel momento in cui scriviamo queste righe, giovedì 27 aprile, il dirigente scolastico ha organizzato un incontro d'urgenza in forma di assemblea generale per aprire un dialogo con i giovani. Questi ultimi intendono mantenere la manifestazione di questo venerdì mattina per far sentire la propria voce con due regole da rispettare: niente eccessi o violenza. _Vx

Caricamento in corso

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti