Annick Girardin "affronta" gli insegnanti che hanno lasciato Saint Martin

0

Per il ministro d'oltremare Annick Girardin, gli insegnanti che hanno lasciato le isole di Saint-Martin e Saint-Barthélemy dopo l'uragano Irma sono colpevoli di "abbandono della posta".

Parole che non passano affatto. Invitato venerdì scorso su RTL, il ministro degli esteri Annick Girardin ha parlato della situazione a Saint-Martin e Saint-Barthélemy, dopo il passaggio di Irma.

E ha agitato insegnanti che hanno lasciato le isole settentrionali colpite dal disastro:

“Io stesso ho visto, attraversandoli e scambiando con loro, gli insegnanti che lasciavano l'isola (…) Sono un funzionario, credo che ci fosse il dovere di essere presente. (…) Per me, è rinunciare al mio lavoro ", Annick Girardin infastidito per gli insegnanti che non sono tornati per partecipare alla ricostruzione.

“Ho sentito che dal momento in cui avevamo protetto la sua famiglia […] gli insegnanti dopo alcuni giorni o settimane di airlocks, dovevano essere presenti, dal momento che sono pagati, a Saint-Martin […] fare qualcos'altro ! ", Aggiunge.

Chiederà sanzioni

Il ministro d'Oltremare ritiene che lo Stato debba prendere misure punitive contro gli insegnanti che hanno disertato: “Non sono l'unico a immaginarlo. (…) Non sono ministro della Pubblica Istruzione, ma mi pregherò ”.

“Potrebbero esserci persone che non sono pronte a tornare dagli studenti, perché sono anche influenzate psicologicamente. Ma penso che ci sia ancora una percentuale di persone che dovranno avere una buona lezione. "

“La vita è ripresa, le emergenze sono state risolte e oggi siamo nella parte della ricostruzione (…) È ancora troppo lenta ma nonostante tutto il 75% delle famiglie ha accesso all'acqua mentre tutte le reti sono state distrutte ”, ha anche indicato il ministro. _AF

 7,055 visualizzazioni totali

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: