Consiglieri del tribunale del lavoro delle Isole del Nord: "La battaglia continua"

0

Il contenuto del decreto firmato a fine dicembre 2015 - che consente la compensazione e il rimborso delle spese anticipate dai consulenti del lavoro delle Isole del Nord - non soddisfa le aspettative. Il punto con Michel Vogel, rappresentante al tribunale del lavoro.

I consiglieri del lavoro delle Isole del Nord denunciano da tempo le loro difficoltà nell'esercizio del loro mandato di magistrato. Infatti, per assistere alle udienze in Guadalupa, devono sostenere le spese in loco. Questo decreto tanto atteso - del 24 dicembre 2015 relativo alla retribuzione dei consulenti del lavoro residenti a Saint-Martin o Saint-Barthélemy e riuniti presso il tribunale del lavoro di Basse-Terre pubblicato nella Gazzetta ufficiale del 27 dicembre 2015 - era quello di risolvere questa situazione estremamente tesa, e porre così fine ai molteplici scioperi. “Riguardo a questo decreto, sono soddisfatto in linea di principio, ma per niente soddisfatto in quanto le disposizioni in materia di vitto e alloggio sono applicabili solo dal 1 ° gennaio 2015. È vergognoso, è una contrattazione che non è degna di giustizia. Capisci che per 13 anni ho dovuto anticipare tutte le spese ”, spiega Michel Vogel, che ha scritto all'amministrazione giudiziaria per sollevare le denunce dei consiglieri relative a questo decreto. Inoltre, questo testo non menziona l'importo del risarcimento. "Un nuovo sciopero a Basse-Terre per vincere la causa sarebbe possibile", secondo le sue parole.

Caricamento in corso

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti