Accogliere viaggiatori stranieri a Saint-Martin: spiegazioni dalla Prefettura

0

Le condizioni di ingresso nel territorio nazionale, compresa la parte francese di Saint-Martin, per via aerea e marittima sono condizionate per alcuni viaggiatori - provenienti dagli Stati Uniti * - alla presentazione di un test PCR meno di 72 ore**.

Ad oggi, il protocollo sanitario messo in atto dalle autorità di Sint Maarten consente di accogliere i viaggiatori all'aeroporto internazionale di Juliana con un test PCR effettuato con 120 ore di anticipo.

In questo contesto, la procedura per l'arrivo dei viaggiatori attraverso la parte olandese non soddisfa le normative nazionali il cui scopo è garantire la massima sicurezza sanitaria, indica la prefettura.

Continua il lavoro svolto dall'Agenzia sanitaria regionale con le autorità di Sint Maarten per arrivare ad un protocollo sanitario comune che consenta di considerare l'accoglienza dei viaggiatori stranieri nella parte francese dell'isola nel rispetto delle misure sanitarie.

* Dai seguenti paesi: Sud Africa; Bahrein; Emirati Arabi Uniti ; Stati Uniti ; Iran; Libano; Panama; Russia; Ucraina; Algeria; Cina: Ecuador; Iraq; Israele; Marocco; DRC; Tacchino ; Zimbabwe.

** tranne i paesi per i quali non è richiesto alcun test (Stati membri dell'Unione Europea e i seguenti paesi: Gran Bretagna; Norvegia; Australia; Singapore; Thailandia; Islanda; Svizzera; Giappone; Ruanda; Corea del Sud) .

 9,543 visualizzazioni totali

Articolo sponsorizzato da:


A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: