VITA ASSOCIATIVA: Webinar tra la Fondation de France e le associazioni di Saint-Martin

0

Questo giovedì, 22 settembre, la Collettività ha organizzato, in collaborazione con la Fondation de France, una conferenza online destinata a presentare alle associazioni del settore, tutti i programmi di aiuto e sostegno esistenti nel territorio di Saint-Martin.

Le associazioni Saint-Martin beneficiano di diversi meccanismi destinati a sostenerle finanziariamente nella realizzazione dei loro progetti annuali. Guidato da Salammbô Guibert-Soutade a capo del Dipartimento per lo sviluppo della comunità locale, il webinar (contrazione di parole web e seminario) è stato moderato da Élodie Paillé, responsabile dei programmi e delle fondazioni protette, Solidarietà internazionale ed emergenze presso la Fondation de France in un desiderio da parte della COM di fornire la conoscenza di questi sistemi e di informarli sui bandi di progetto attuali e futuri. Erano presenti le associazioni di Saint-Martin e, in numero, 45 di esse erano collegate, dimostrando ancora una volta la grande dinamica associativa che regna a Saint-Martin. La Fondation de France, riconosciuta come di pubblica utilità e la prima rete filantropica indipendente in Francia dal 1953, opera con donazioni private per finanziare progetti generali, coprendo tutte le cause e offrendo programmi che rispondono alle sfide della società. Dopo una breve presentazione generale dei programmi della Fondation de France, Élodie Paillé ha lanciato ufficialmente il webinar introducendo i vari temi che saranno affrontati dai suoi colleghi del DFF: “la salute dei giovani” di Johanna Brun, “Accompagnare i bambini, la loro famiglie e giovani in difficoltà” con Chaïnaise Mezouar, “Sport Femmes Santé” di Tristan Thomas e Déclics Jeunes con Anna Ghiraldini. La presentazione di Patrice Cieutat sul tema “Collaboriamo per vivere nei nostri territori” non ha potuto svolgersi per un problema tecnico. Le modalità di accesso alle strutture pubbliche sono state poi spiegate agli ascoltatori da Laurianne Léger. Sulla salute dei giovani, Johanna Brun ha sottolineato il lavoro di sensibilizzazione sulla salute mentale. I bandi di progetto pubblicati da questo servizio si rivolgono alle strutture sanitarie oa qualsiasi altra associazione che accolga i giovani in difficoltà a condizione imperativa che siano in partenariato con le strutture di cura, per sviluppare vie di accesso alla cura o sistemi di supporto nelle cure. Il DFF è consapevole della carenza di psicologi nel territorio di Saint-Martin nonché della difficoltà di accesso ai giovani e lavora, con le associazioni sanitarie, per migliorare l'assistenza (anche a distanza) in una logica di prevenzione e promozione della salute. Entro la fine di ottobre 2022 sul sito del DFF saranno comunicate le nuove linee guida per le associazioni interessate. Chaïnaise Mezouar giustifica l'esistenza del programma dell'infanzia familiare del DFF come una migliore considerazione del bambino nella società con una valutazione del posto dei genitori: "Non siamo nati genitori, diventiamo loro". L'anno scorso sono stati selezionati cinque progetti all'estero tra più di 250 applicazioni, tra cui un asilo nido mobile per un'integrazione più agevole dei bambini piccoli moltiplicando i punti di incontro e raggiungendo le famiglie con un reale sostegno alla genitorialità. _Vx

(Continua e termina nella nostra edizione del lunedì…)

 2,101 visualizzazioni totali, 11 visualizzazioni oggi

Fonte :

Informazioni fax: https://www.faxinfo.fr/

Articolo sponsorizzato da:


A proposito dell'autore

Non ci sono commenti