Un progetto di licenza pro “marittima” previsto per la Guadalupa nel settembre 2022

0

Orgogliosa di portare avanti questa nuova formazione nelle professioni marittime, la dottoressa Malika René-Trouillefou, ricercatrice presso l'Università delle Indie Occidentali, docente di biochimica e capo dell'unità di ricerca Boréa (biologia degli organismi acquatici e degli ecosistemi), usa la sua voce e le sue risorse sottolineare l'urgenza di formare esperti di biodiversità.

Perché l'osservazione è fondamentale. Se le isole caraibiche svolgono un ruolo preponderante nella conservazione della biodiversità marina, il loro isolamento geografico altera questo ambiente. Il L'aumento cumulativo dello sviluppo delle attività umane e il riscaldamento globale indeboliscono questa biodiversità, è un dato di fatto. Di fronte a questa minaccia, gli scienziati caraibici sono unanimi: è diventato indispensabile e urgente formare esperti in questi particolari territori e pronti a investire su di essi a lungo termine. La trasformazione del centro tematico mare e oceano nel centro di eccellenza dell'Università delle Indie Occidentali ha permesso la creazione di un progetto per una nuova licenza professionale. Questa licenza professionale "professioni del mare" è orientata alla conservazione del mare e della costa con l'obiettivo di formare gli studenti a qualifiche tecniche avanzate sull'ambiente marino. Si prepara in un anno dopo un diploma di livello Bac +2 (DUT, BTS) o dopo i primi quattro semestri di una licenza generale. Sarà obbligatorio uno stage da dodici a sedici settimane. La dottoressa Malika René-Trouillefou partecipa attivamente a una migliore comprensione globale del nostro biotopo. Molti progetti per la protezione delle barriere coralline e il ripristino ecologico sono sviluppati nel cuore del laboratorio di eccellenza del corallo, che riunisce le università francesi oltremare, l'unità di ricerca Boréa e gli istituti di ricerca: CNRS, IRD, Ifremer, ecc. Senza dimenticare il lavoro in corso sulla diffusione e le conseguenze degli inquinanti chimici, un vero disastro per gli ecosistemi marini. La licenza “professioni marittime”, convalidata nell'offerta 2022-2026 dell'Università delle Indie Occidentali e la cui registrazione si aprirà a luglio 2022, consentirà alla nuova generazione di scienziati di comprendere meglio il proprio territorio e, quindi, di preservarlo al meglio . _Vx

Caricamento in corso

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti