Soccorso: due persone salvate sulla loro zattera di salvataggio al largo di Saint-Martin!

0

Mercoledì 29 dicembre, una barca con due persone a bordo è affondata a 7 miglia nautiche da Saint-Martin. Fortunatamente il SNSM di Saint-Martin ha potuto aiutare i due sopravvissuti che si sono rifugiati sulla loro zattera di salvataggio. 

L'allarme è scattato alle 4 del mattino di mercoledì 29 dicembre.

Il CROSS-AG (Centro operativo regionale per la sorveglianza e il salvataggio delle Antille-Guyana) ha appena chiamato la stazione di Saint-Martin per aiutare una barca che affonda con 2 persone a bordo ...

Una squadra di 6 volontari si mobilita subito e parte alle 04:15, con il semirigido “Rescue Star”, dopo aver caricato tutta la consueta attrezzatura di soccorso oltre ad una motopompa.

Ci sono poche informazioni: i marinai in difficoltà hanno potuto effettuare solo una chiamata MAYDAY in VHF alle 03:30 in cui hanno indicato alla CROSS che erano 2 persone in assoluta emergenza sulla loro barca che affondava a circa 7 miglia di distanza Nautica a ovest di Saint-Martin. Non hanno tempo per fornire maggiori dettagli perché la comunicazione è interrotta.

La CROCE cerca di riconnettersi con loro; senza successo…. Ha quindi lanciato un MAYDAY RELAY chiedendo a tutte le navi nell'area di tenere d'occhio. Una nave da crociera non è lontana e si impegna immediatamente nella ricerca attiva.

La CROSS assume la Rescue Star della stazione SNSM di Saint-Martin; poi uno yacht, diretto a Saint-Martin, si unisce alla ricerca.

La Rescue Star è in zona alle 04:41, raggiunta da diverse unità che si sono allontanate per partecipare alla ricerca, a seguito della chiamata della CROSS, che assegna ad ogni nave una specifica area di ricerca da incrociare per avere la massima possibilità di localizzare la nave che affonda.

A babordo, a dritta, a prua e a poppa della Rescue Star, i membri dell'equipaggio di bordo scansionano le acque con un binocolo termico e spazzano le onde con i riflettori.

Un elicottero ha lasciato San Juan (Porto Rico) alle 05:10 per venire come rinforzo.

Il giorno sta appena cominciando a sorgere quando, alle 06:20, lo yacht individua una piccola zattera di salvataggio e vara il suo tender con 2 membri dell'equipaggio per avvicinarsi. Confermano subito che a bordo ci sono effettivamente due persone, che la nave madre è completamente affondata e che non c'è traccia di essa.

La Rescue Star si è quindi unita allo yacht nella sua area di ricerca. La CROSS chiede allo yacht di portare a bordo le due persone, mentre i membri della squadra SNSM recuperano la zattera di salvataggio dalla Rescue Star.

Lo yacht si sta dirigendo verso Simpson Bay, seguito dal Rescue Star. All'ancora, i 2 sopravvissuti al naufragio vengono trasferiti a bordo della Rescue Star e condotti al terminal dei traghetti di Marigot dove i vigili del fuoco li aspettano per le cure alle 08:45 e trasferiti in via precauzionale in ospedale.

I sopravvissuti erano in viaggio da St. Thomas ad Antigua quando uno degli oblò improvvisamente cedette e la loro barca si riempì rapidamente d'acqua. Non avevano giubbotti, ma fortunatamente avevano una zattera di salvataggio che sono stati in grado di schierare immediatamente dopo aver effettuato la chiamata MAYDAY in VHF. Questa zattera ha salvato loro la vita!

Dopo aver affidato i due sopravvissuti ai vigili del fuoco, la Rescue Star parte subito per fare rifornimento, offerta da DELTA PETROLEUM, fedele sponsor del SNSM, per essere nuovamente disponibile in caso di nuova allerta.

Di ritorno al porto turistico di Fort-Louis alle 09:07, i membri del team di volontari mettono via l'attrezzatura e fanno un piccolo debriefing sull'operazione prima di andare alla rispettiva attività professionale.

La CROSS-AG e la stazione SNSM di Saint-Martin ringraziano calorosamente tutte le navi (che hanno chiesto di rimanere anonime) per la loro partecipazione alla ricerca e la loro immediata assistenza.

 2,738 visualizzazioni totali, 4 visualizzazioni oggi

Fonte :

Informazioni fax: https://www.faxinfo.fr/

Articolo sponsorizzato da:


Nessun commento

Faxinfo declina ogni responsabilità per il contenuto pubblicato e non intende rispondere.

English EN French FR Spanish ES Dutch NL Italian IT