Ricostruzione: il "Patriac'h" in missione nelle Antille e Saint-Martin!

0

La barca a vela "Patriac'h" è arrivata nelle Indie occidentali con a bordo giovani membri della famiglia che parteciperanno ai lavori di ricostruzione. Hai detto una grande ondata di solidarietà?

Una goletta di 24 metri lascia il porto e si dirige verso le Indie occidentali. Solo che il viaggio non è una crociera. La barca a vela parte per una missione umanitaria in qualche modo speciale, navigando per aiutare le vittime dell'India occidentale che hanno perso tutto dopo il passaggio dell'uragano Irma. A bordo del Patriac'h, oltre ai membri dell'equipaggio, sei giovani che partecipano a un corso di reinserimento sociale, scolastico, professionale e familiare. Supportati dall'associazione Zone Bleue, questi adolescenti trarranno vantaggio da questa straordinaria avventura umanitaria per ricostruirsi personalmente nel disagio di una traversata transatlantica, mentre svolgono un utile lavoro sulle isole colpite duramente da Irma.

Anche l'ambiente

La traversata per le Antille è durata circa 5 settimane, con scalo tecnico alle Canarie a El Hierro, un'isola molto impegnata nell'aspetto ambientale, autonoma nella produzione energetica e nel riciclaggio dei suoi rifiuti. Oltre alla missione umanitaria, il Patriac'h è infatti impegnato nell'azione “Zero Waste”, il cui scopo è quello di sensibilizzare sui comportamenti eco-responsabili nelle aree sensibili - e in particolare nel mare.

I giovani membri dell'equipaggio Patriac'h lavoreranno fianco a fianco con l'associazione Belle Espérance e effettueranno numerose rotazioni sulle isole devastate dall'uragano: Guadalupa, Saint-Martin e Dominica.

La missione dovrebbe durare circa tre mesi e il ritorno a Tolone dovrebbe avvenire all'inizio della primavera 2018. _AF

 3,487 visualizzazioni totali, 10 visualizzazioni oggi

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: