Progetto di ampliamento del porto di Galisbay: impatti ambientali

0

Sempre nell'ambito della consultazione preliminare iniziata il 26 febbraio, Albéric Ellis, direttore generale dello stabilimento portuale, ha rivelato il calendario provvisorio relativo al progetto di ampliamento del porto di Galisbay e gli studi disponibili.

Nel 2020 è stato costituito un comitato direttivo per monitorare i vari studi preliminari. Composto da funzionari eletti della COM, dei servizi statali (DEAL, ARS, Prefettura), comprende anche l'Istituto francese di ricerca per lo sfruttamento del mare (IFREMER), il Centro studi e competenze sui rischi, l'ambiente, la mobilità e lo sviluppo ( CEREMA), la riserva naturale di Saint-Martin (RNN) e ONG ambientaliste come l'associazione Megaptera. Numerose valutazioni ambientali sono state effettuate negli ultimi tre anni dagli uffici di progettazione al fine di valutare l'impatto ambientale del progetto e proporre misure di evitamento, riduzione, compensazione e sostegno degli impatti identificati al fine di ottenere validazioni in corso d'opera. Una quindicina di persone hanno preso parte al workshop “tematiche ambientali” organizzato nell'ambito della consultazione pubblica preliminare al progetto il 28 febbraio. I circa venti studi realizzati fino ad oggi sono disponibili sul sito dedicato all'estensione (vedi informativa) affinché la popolazione possa prendere conoscenza del censimento degli impatti. Comprende, tra l'altro, la mappatura dell'erbario, il videomonitoraggio della fauna profonda della zona di dragaggio (scarico dei materiali dragati in mare), un progetto di ricostituzione delle spiagge di Sandy Ground e Galisbay, uno studio di impatto acustico dell'opera, la valutazione delle emissioni di gas serra del progetto e l'inventario dei coralli presenti sui frangiflutti del porto. Per Albéric Ellis, direttore generale del porto di Galisbay, che ha l'obbligo di tenere conto dei commenti della popolazione, se quest'ultima non è pronta per questo progetto, si dovranno discutere delle alternative (workshop dedicato a questo tema il 21 marzo): “Da anni popolazione e professionisti chiedono una proroga, la discussione quindi è aperta. Grazie al co-referimento della Comunità che sostiene il progetto di estensione, ci diamo i mezzi per realizzarlo mettendo tutte le possibilità dalla nostra parte”. Con una consultazione pubblica che durerà fino al 21 aprile, un rapporto sullo studio d'impatto sarà presentato al Dipartimento dell'Ambiente, della Pianificazione e dell'Edilizia (DEAL) nel giugno 2024. Durante i dieci mesi di istruzione che segneranno o meno la convalida del dossier per l'ampliamento del porto di Galisbay, la preparazione della procedura di concessione avverrà parallelamente. Lo stabilimento portuale spera di iniziare i lavori nel periodo 2025/2026 per un periodo di due anni con l’avvio delle operazioni nel 2028._Vx

Informazioni e documenti disponibili online: www.portdemarigot.com/extension

 839 visualizzazioni totali

Fonte :

Informazioni fax: https://www.faxinfo.fr/

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

CULTURA: Teatro aperto a tutti

La nuova stagione teatrale si preannunciava frenetica e la promessa è stata mantenuta. Dopo tre spettacoli di alta qualità, il Théâtre de la Chapelle chiude i battenti ...
%d ai blogger piace questa pagina: