PREVENZIONE DEGLI uragani: incontro di inizio stagione degli uragani

0

Solitamente previsto per il XNUMX giugno di ogni anno, il Prefetto delle Isole del Nord Vincent Berton ha voluto riunire i giocatori interessati e la stampa all'inizio del calendario per dettagliare il piano organizzativo del campo legato alla stagione degli uragani. Questo incontro si è tenuto questo lunedì al CCISM.

Il prefetto Vincent Berton è stato accompagnato da Alain Richardson, primo vicepresidente della Collettività, in rappresentanza del presidente Louis Mussington, per presentare la logistica sul campo relativa alla stagione degli uragani. La Collettività riunirà comunque i suoi partner sul campo mercoledì 1 giugno per continuare l'attuazione delle misure di prevenzione e la preparazione della prossima stagione che durerà fino al 30 novembre. A questo primo incontro informativo organizzato dalla Prefettura erano presenti molti funzionari, tra cui la gendarmeria, la polizia territoriale, gli organismi di emergenza, i vigili del fuoco e rappresentanti del SNSM. La presentazione è iniziata richiamando i fondamenti come la classificazione dei cicloni ei codici colore dei diversi livelli di vigilanza: dal giallo al viola durante il ciclone e al grigio post-uragano. Ogni livello corrisponde ad azioni e istruzioni di sicurezza destinate alla popolazione. Informazioni dettagliate saranno diffuse dalla Collettività durante la campagna di prevenzione dal 2215 giugno. Durante una calamità naturale come il passaggio di un ciclone, è il Prefetto in atto che assume il ruolo di direttore delle operazioni. "Il rappresentante dello Stato nel dipartimento è l'unico competente ad adottare misure in materia di ordine pubblico, sicurezza e salute, la cui portata eccede il territorio di un comune", come prevede l'articolo L.1-1500 del Generale Codice degli enti locali. Al Prefetto spetta quindi il coordinamento tra tutti i servizi nonché la comunicazione e il controllo del sistema ORSEC (Organizzazione della risposta alla sicurezza civile). In termini di rifugi, attualmente sono operativi sette con una capacità di XNUMX posti. 

Particolare attenzione sarà riservata alle persone vulnerabili e ai residenti del Manteau de Saint Martin. Il vicepresidente ha inoltre sottolineato l'importanza di migliorare l'accesso al porto e all'aeroporto di Grand-Case che, in buone condizioni, potrebbero rappresentare un vero problema in caso di necessità di aiuto esterno. Il Prefetto intende creare un'officina al fine di ottimizzare l'accesso a detto aeroporto garantendo, in particolare, la pulizia dei suoi dintorni. Per quanto riguarda le infrastrutture portuali, l'addestramento allo sbarco delle truppe francesi e olandesi è previsto per il 20 e 21 giugno. I dispositivi di allarme saranno rafforzati con l'installazione di tre sirene, nell'ex ospedale Marigot, a Grand-Case e nel Quartier d'Orléans. Attivate tramite un'applicazione utilizzata dalla Prefettura, le sirene emetteranno un codice specifico per ogni livello di vigilanza. Codici ancora da definire da parte dei servizi competenti. In attesa del lancio ufficiale della campagna di comunicazione e prevenzione del XNUMX° giugno, la popolazione è invitata a prepararsi, fare scorta, mettere insieme il proprio kit di emergenza, informarsi e soprattutto dare prova di solidarietà. . _Vx

 6,666 visualizzazioni totali

Fonte :

Informazioni fax: https://www.faxinfo.fr/

Articolo sponsorizzato da:


A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: