Ritratto: uno dei creatori di Yoda gestisce un museo a Philipsburg (3/3)

0

Oltre a questo omaggio alle professioni cinematografiche, Nick Maley ha un'altra ambizione: perché gestisco un museo senza scopo di lucro?

Incoraggiare i giovani a perseguire i propri sogni. Alla fine della mostra, un video è dedicato a loro in cui dico loro di fare ciò che vogliono e non ciò che la società dice loro di fare. È così che ho vissuto la mia vita e non ho fatto troppo male. "

"Devi guardare quello che hai che gli altri non hanno e scommettere su di esso per distinguerti", dice. Nel parlare, Nick Maley moltiplica gli aforismi come se nel tempo fosse finito per fondersi con la sua creatura Yoda - senza però invertire l'ordine delle parole.

Lezioni di vita che elenca in un libro intitolato The Do or Do Not Outlook: 70 Steps to Achieving Your Dreams, pubblicato nel 2017. “Non volevo avere una filosofia, ma la gente sì. continuava a venire a farmi queste domande.

Mi sono reso conto di averne uno, ed è di questo che tratta il mio piccolo libro di grandi idee. È un manuale che ti aiuta a continuare a inseguire i tuoi sogni ogni giorno ", afferma Nick Maley. 

Sebbene in pensione, sta ancora lavorando, riparando, creando o rinnovando parti del suo museo. Tanto che non ha avuto il tempo di tornare a dipingere dal suo arrivo sull'isola. "Quando ho avuto abbastanza tempo per tornare alla pittura, ho deciso di ricreare Yoda esattamente come in The Empire Against Attack perché ho iniziato a partecipare alle convention (dai fan, ndr). ) e ho realizzato che non c'erano molte altre persone, ma io ero in grado di farlo. Se vuoi che sia autentico, devi farlo con le stesse tecniche e materiali dell'epoca. " Non solo per mostrare la modernità del design per il tempo, così come come potrebbe essere spostato, ma anche per mostrarlo ai bambini malati negli ospedali.

 7,212 visualizzazioni totali

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: