POLITICA: Frantz Gumbs fa il punto sulla sua posizione di deputato (1/2)

0

Questo venerdì 12 gennaio, Frantz Gumbs ha invitato la popolazione di Saint-Martin a partecipare alla sua valutazione dopo un anno e mezzo come deputato di Saint-Barthélemy e Saint-Martin.

Durante l'incontro pubblico, il primo di questo genere, il deputato Frantz Gumbs ha espresso i suoi desideri e ha fatto il punto davanti all'assemblea e a funzionari come Louis Mussington, presidente della COM, la senatrice Annick Pétrus, Angèle Dormoy, presidente del CCISM , diversi eletti territoriali e Mélissa Lake, la vice della deputata accompagnata dalle sue due collaboratrici, Oxann Sahaï (Parigi) e Anne Peuchot (SBH). Eletto deputato di Saint-Barthélemy e Saint-Martin dal 22 giugno 2022, Frantz Gumbs ha iniziato con un "corso breve" sull'Assemblea nazionale, sulla sua costituzione (577 deputati di cui 51 MoDem e deputati indipendenti di cui è membro) e il numero delle leggi approvate nel 2023, ovvero 70. Con le sue 11 funzioni parlamentari, Frantz Gumbs avrà votato a favore di progetti di legge per la tutela del potere d'acquisto, l'accelerazione della produzione di energie rinnovabili, il rafforzamento della continuità territoriale, la piena occupazione, l’industria verde e l’accordo tra Francia e Paesi Bassi relativo alla cooperazione in materia di difesa. In qualità di membro della commissione per gli affari culturali e l'istruzione, il politico ha richiamato l'attenzione, tra l'altro, sulla mancanza di sostegno da parte dello Stato nel campo della cultura nelle nostre due isole, sul trattamento iniquo delle piccole isole attaccate a isole più grandi dove si trovano i centri decisionali amministrativi dello Stato e la contestualizzazione dei programmi scolastici: "Nelle lezioni di matematica, invece di parlare della velocità di un treno del tutto estranea agli studenti di Saint-Martin, dovremmo piuttosto parlare della velocità di una barca” dichiarò il deputato. Sul rafforzamento della continuità territoriale, Frantz Gumbs ha ottenuto un aumento del credito di 50.000 euro per il sistema “Cadres d’Avenir” esteso, dal 2023, ai giovani della Guadalupa e di Saint-Martin. In qualità di segretario della commissione d'inchiesta sul costo della vita nei territori d'oltremare, il deputato di Saint-Barthélemy e Saint-Martin ha sollecitato l'eliminazione degli ostacoli normativi che limitano la cooperazione regionale e gli scambi con le isole dei Caraibi. Continuazione e fine nella nostra edizione di domani. _Vx

 1,275 visualizzazioni totali

Fonte :

Informazioni fax: https://www.faxinfo.fr/

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: