Perpetuare la tradizione del pugno, da Colombier a Marigot

0

In occasione di una serie di ritratti di commercianti che hanno raccolto la sfida di stabilirsi o tornare a Marigot, incontrando la famiglia Maccow che vuole perpetuare le usanze locali nel loro negozio.

Dall'inizio dello scorso luglio, una nuova boutique in stile creolo ha attirato l'attenzione dei passanti, all'incrocio tra rue de Hollande e rue de Concordia. Qui, vendiamo principalmente punch fatto in casa, e in particolare quello di Guavaberry (rosso o giallo). Da qui il nome di questa azienda di famiglia: (Guavaberry) Colombier Tradition. Louis e Luz-Maria Maccow, così come il loro figlio Jasmel, perpetuano i costumi locali, che hanno ereditato dai loro genitori o adottati al loro arrivo sull'isola.

“Nasce come hobby nel 2004” ricorda la coppia nel cui orto crescono i guavaberri. Inizialmente gli sposi applicano le ricette ancestrali di Colombier per realizzare alcune bottiglie che distribuiscono ai loro amici. Quindi decidono di professionalizzarsi, parallelamente alla loro attività di autonoleggio. Invecchiano certi vini perché non ne hanno dubbi: "più invecchiano meglio è". Per molti anni le loro bevande sono state distribuite in diversi punti vendita, in parte olandesi. Prima di questo luglio 2018, non avevano mai avuto un proprio negozio.

“Avevamo iniziato il progetto di apertura molto prima di Irma. A Marigot mancavano i negozi che offrivano specialità locali ", spiegano. Aspettavano che il COM, proprietario dei locali, rinnovasse la capanna. La posizione non è stata scelta a caso. “Questo posto significa molto per noi perché fa parte della storia di Saint Martin. Questo è dove si trovava il negozio di Milo Rhum. Tutti lo conoscevano ", afferma Louis Maccow. Pertanto non si trattava di stabilirsi altrove.

La coppia indica di provare a sviluppare la quota di turisti nella propria clientela. Ha organizzato la terrazza di fronte al negozio per riceverli e ha lavorato con le navi da crociera sul lato olandese per far parte delle tappe dei passeggeri delle crociere durante la loro sosta sull'isola.

Per quanto riguarda l'attività economica a Marigot e Saint-Martin in generale, Louis Maccow rimane ottimista: “Deve ricominciare. Non possiamo restare così. Non c'è motivo per cui non dovrebbe funzionare ”.

 3,810 visualizzazioni totali, 3 visualizzazioni oggi

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: