Il funerale di Aline Hanson: quasi due ore di omaggi

0

La cerimonia si è svolta mercoledì pomeriggio nella chiesa cattolica di Marigot.

Il funerale di Aline Hanson, morto giovedì 29 giugno all'età di 67 anni a seguito di una lunga malattia, si svolge mercoledì pomeriggio. La processione funebre arrivò a mezzogiorno dopo aver attraversato Marigot e fermarsi di fronte all'Hôtel de la Collectivité. Trasportato dalla polizia territoriale, la bara fu posta per la prima volta all'ingresso della chiesa in modo che San Martino e San Martino potessero meditare.

All'esterno è stato installato uno schermo gigante per consentire al pubblico di seguire la cerimonia.

La cerimonia si è svolta in due fasi. Per quasi due ore, raddoppiano il tempo inizialmente previsto dalla famiglia, personalità e altri parenti che hanno lavorato o lavorato a fianco di Aline Hanson si sono susseguiti per rendere omaggio a lui

“L'educazione nazionale gli deve molto. Era una donna di convinzione, coraggio e cuore. Rimarrà un esempio da seguire per noi ", ha affermato Michel Sanz, ispettore e vicedirettore accademico dell'Accademia dei servizi di istruzione nazionale di Saint Martin. Aline Hanson è entrato nell'istruzione nazionale nel 1970 come insegnante di studenti. È stata fondata nel 1972 e nel 1990 è diventata la preside della scuola Sandy Ground che ora porta il suo nome.

"Adorava seguire il viaggio dei giovani in cui era stata insegnante", ha dichiarato il presidente Daniel Gibbs. "Ne so qualcosa!" Spesso sapeva come ricordarmelo al tavolo del consiglio territoriale ”, ha detto l'uomo che era uno dei suoi studenti. Il presidente della COM ha anche menzionato l'impegno di Aline Hanson che "ha messo tutta la sua vita al servizio di San Martino" e che lo descrive come "repubblicano progressista".

"È stata una compagna di wrestling negli ultimi dieci anni e una stretta collaboratrice", ha detto il senatore Guillaume Arnell, di cui Aline Hanson era il vice. "Hai sempre dato il massimo", ha detto.

"Aline Hanson era una donna pragmatica, aperta e seria", ha aggiunto la prefetta Anne Laubies che ha saputo "apprezzare il suo impegno" e che l'ha ringraziata per averla accolta quando è arrivata a Saint-Martin nel luglio 2015 ", con tutta la gentilezza e gentilezza che lo conoscevamo ”. Per il rappresentante dello Stato, "la sua qualità più emblematica era il rispetto che aveva per tutti".

Claire Javois e Micheline Jacques, il nuovo membro di Saint-Martin e il suo vice hanno reso più omaggio al politico. “Aline era una donna degna e coraggiosa. Era un'appassionata di Saint-Martinise per la sua isola alla quale ha dedicato tutta la sua energia ", ha dichiarato Micheline Jacques, Claire Javois mantenuta a Parigi dalle sue funzioni parlamentari. Marie-Luce Penchard, sindaco di Basse-Terre e vicepresidente della regione della Guadalupa, manterrà "l'immagine di una donna che ha sempre saputo difendere gli interessi della comunità e dei cittadini di Saint-Martin in uno spirito di giustizia " "Avrà investito senza famiglia con tutta la sua energia nell'istruzione, nel mondo sociale, nel mondo associativo e nella politica", ha anche dichiarato il primo vicepresidente del Consiglio dipartimentale della Guadalupa.

Per Alexandre Rodolphe, presidente della comunità della Guyana e dell'associazione delle RUP, "Saint-Martin perde un ambasciatore di prim'ordine".

L'ultimo tributo è stato pagato da sua nipote. "Ha sempre curato gli altri e soprattutto è stata molto attenta al nostro successo accademico", ha detto.

Secondo i tributi, la bara, coperta dalla bandiera francese, era in trono al centro della chiesa. Seguì una messa, poi la sepoltura nel cimitero di Marigot. (Fonte: www.soualigapost.com)

 2,491 visualizzazioni totali, 4 visualizzazioni oggi

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: