Workshop DIGITALI/eSports: verso l’emergere di competenze e una migliore prevenzione delle dipendenze

0

Dal 26 marzo al 7 maggio, il collegio Mont des Accords e l'ANIS (Associazione Digitale e Innovazione Sociale) Saint-Martin hanno istituito un nuovo sistema educativo per gli studenti di una classe di 3a elementare.

Il progetto eSport al college è consistito nella realizzazione di laboratori di videogiochi competitivi con una costruzione più educativa in modo da renderlo una leva per sensibilizzare su schermi, tempo di gioco, stile di vita, social network, diversità, nonché riavvicinamento con i genitori.

Questi laboratori settimanali della durata di 1h30 ogni settimana sono condotti per raggiungere il maggior numero di studenti e offrono tempo per far conoscere il mondo dei videogiochi (Storia, sviluppo tecnologico, ecosistema dei videogiochi, orientamento e professioni, supervisione della pratica) per evolvere verso la costruzione una squadra di giocatori dilettanti.

I primi riscontri mostrano potenzialità reali e campi di applicazione molto vari: rispondere alle problematiche della diversità, contribuire a rafforzare le competenze del 21° secolo, sviluppare abilità fisiche, cognitive e sociali, migliorare il clima scolastico, produrre strumenti educativi di supporto alla pedagogia (Matematica, SVT,. francese, storia, ecc.), agire sulla perseveranza scolastica.

Questo approccio sperimentale si è interrogato anche sui possibili collegamenti con altri ambiti disciplinari e in particolare con percorsi formativi riguardanti i 4 assi dei Percorsi Formativi (Salute, Cultura, Cittadinanza e Orientamento).

“Possiamo ricordare che questo progetto ha ricevuto grande entusiasmo da parte degli studenti, dei docenti e del personale dirigente. I primi effetti evidenti sono un miglioramento dei rapporti studenti/studenti e studenti/insegnanti, nonché un miglioramento della perseveranza accademica degli studenti», sottolinea Jerry Desbonnes, responsabile del progetto presso ANAIS Saint-Martin.

Caricamento in corso

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti