NAVIGAZIONE: Più di 700 visitatori hanno scoperto Sørlandet

0

La nave scuola norvegese aveva ormeggiato questa domenica 5 febbraio nel porto di Galisbay. Accessibile al grande pubblico, giovani e meno giovani sono accorsi in massa a calcare il ponte di questa mitica imbarcazione grazie all'associazione Caribbean Sail Training.

La maestosa piazza a tre alberi, ogni albero dei quali è attrezzato con vele quadre, prende il nome norvegese, Sørlandet, dalla traduzione letterale di Southern Country che è anche una regione della Norvegia meridionale dove si trova il suo porto di origine, Kristiansand. Finanziata dall'armatore Skjelbred, la nave di classe A iniziò la sua carriera presso la Norwegian Merchant Navy School nel 1927.

Presto per compiere 1933 anni, fece il suo viaggio inaugurale a Oslo con a bordo il re Haakon di Norvegia e il principe ereditario Olav. Dopo una prima traversata dell'Atlantico nel 1940, il Sørlandet partecipò all'Esposizione Universale di Chicago per rappresentare il suo paese d'origine. Sequestrato dall'esercito tedesco nel 1947, il sontuoso battello fu trasformato in carcere militare. Affondata da una bomba russa, la nave scuola fu restaurata per il riarmo nel 1973 per riprendere le sue funzioni iniziali fino al 1977 quando la scuola navale se ne separò. Nel 1981, il nipote del mecenate originario, Kristian Skjelbred-Knudsen, lo donò alla città di Kristiansand. Dopo una ristrutturazione nel 64,15, la barca a vela da addestramento lunga 8,87 metri e larga 15 metri con una capacità di equipaggio di 17 persone accoglie ora fino a 1236 apprendisti della marina mercantile per viaggi di iniziazione e addestratori nell'Atlantico settentrionale e nel Mare del Nord. Per la sua terza visita alle acque di Saint-Martin, il Sørlandet, la cui superficie velica è di XNUMX m2 distribuite su 27 vele, hanno deliziato i visitatori durante la domenica pomeriggio organizzata dall'associazione Caribbean Sail Training. 698 visitatori, adulti e bambini, oltre a 49 ospiti e 9 persone dell'organizzazione hanno calcato le assi della barca che ricorda le navi più belle di certi film. I più piccoli non hanno mancato di prendersi per pirati impugnando con orgoglio il timone, creando ricordi indimenticabili. Creata nel 2004 e attualmente presieduta da Jan Roosens, l'organizzazione benefica Caribbean Sail Training offre ai giovani l'opportunità di allenarsi nella vela, giovani di tutte le nazionalità, religioni, culture o posizioni sociali combinate, con un focus sui giovani caraibici. Con 83 tirocinanti e formatori, l'associazione ha 72 navi membri del Caribbean Sail Training: barche a vela, yacht, mercantili e persino barche da regata. Un'altra nave scuola dei membri ha fatto la sua comparsa nel porto di Galisbay giovedì 9 febbraio, la Morgenster. Grande brigantino a vela a due alberi del 1919 di origine olandese, il Morgenster di 50 metri con scafo e coperta in acciaio non era accessibile al pubblico per mancanza di tempo. Dopo la sua breve sosta di rifornimento, il giorno successivo lasciò il porto di Galisbay, portando in mare gli apprendisti della navigazione per una nuova avventura. _Vx

  Info: www.CaribbeanSailTraining.com

 6,053 visualizzazioni totali

Fonte :

Informazioni fax: https://www.faxinfo.fr/

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: