EVENTO: Tra le 600 e le 700 persone si sono mobilitate ieri mattina a Bellevue

0

Alle 7:30 di ieri mattina erano già diverse decine nel parcheggio del Bellevue per rispondere alla chiamata del collettivo Soualiga United. Saint-Martinois, residenti metropolitani, funzionari eletti, impiegati, dirigenti d'azienda, tutti sono venuti a denunciare il rinnovato mantenimento della 1er e il 14 settembre dal prefetto dei controlli alle frontiere.

Vestiti di nero secondo il dresscode indicato, erano circa le 8 del mattino quasi 350 in parte francesi per iniziare la marcia verso il confine.

Dall'altro erano 150 secondo la polizia. Le due processioni si sono incontrate al posto di blocco dei gendarmi. “Un'isola, un popolo” è lo slogan ripreso da tutti in un'atmosfera pacifica.

Poco dopo, altre persone si sono unite alla manifestazione e sono state alla fine tra le 600 e le 700 persone a essere mobilitate secondo la polizia. Alcuni di loro hanno continuato a marciare verso il confine. Al monumento, gli eletti della parte francese sono stati raggiunti dal Primo Ministro di Sint Maarten e insieme hanno posato per la foto.

"Uno", ha scritto il presidente della COM sulla pagina Facebook della comunità.

Contemporaneamente sulla statale, i gendarmi hanno smontato la tenda e il posto di blocco tra gli applausi dei Saint-Martinois che si sono congratulati con loro e, per alcuni, hanno contribuito a spingere l'attrezzatura sul ciglio della strada.

Questo gesto, tanto simbolico quanto apprezzato, non significa che sia stata presa la decisione di alzare i controlli. "È del prefetto", ci ha confermato a fine mattinata il servizio di comunicazione del ministero dell'Oltremare. “Il Prefetto è pienamente competente in questo settore e sarà affiancata dal Ministro nella sua decisione. È lei che conosce le misure da adottare a livello locale per limitare la circolazione del virus ”, ha detto.

Da parte sua, il senatore Guillaume Arnell aveva interrogato ieri sera i consiglieri di Emmanuel Macron e Sébastien Lecornu sulla "situazione esplosiva" che sta attraversando Saint-Martin.

Gli è stato detto che sarebbe stata menzionata durante il Consiglio dei ministri mercoledì mattina. Gli fu anche chiarito che il Presidente della Repubblica se ne stava occupando “personalmente” e che avrebbe dato istruzioni al Ministro dei territori d'oltremare.

I rappresentanti del Soualiga United sono stati irremovibili sul fatto che manterranno la loro azione fino a quando i controlli non verranno revocati. (Soualigapost.com)

 9,671 visualizzazioni totali

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: