L'indennità di rientro a scuola maggiorata di 100 euro verrà corrisposta il 18 agosto

0

Indennità di ritorno a scuola (ARS) volontà pagato martedì 18 agosto 2020 nella Francia continentale e nei dipartimenti d'oltremare (Guadalupa, Guyana, Martinica). Il limite di reddito familiare varia in base al numero di figli a carico al 31 luglio 2020 e all'età dei figli, leggi sul sito service-public.fr.

L'ARS (da non confondere con l'Azienda Sanitaria Regionale), è un aiuto destinato ai genitori con redditi bassi per consentire loro di far fronte alle spese di inizio anno scolastico (materiale scolastico, materiale, vestiario). Quest'anno, l'indennità per il rientro a scuola è eccezionalmente aumentata di 100 € per aiutare le famiglie a far fronte alle spese per il rientro a scuola. Quest'anno beneficia 3 milioni di famiglie.

L'ARS è concesso a determinate condizioni:

  • Sei responsabile di uno o più scolari, studenti o apprendisti dai 6 ai 18 anni (per l'inizio dell'anno scolastico 2020 il bambino deve essere nato tra il 16 settembre 2002 e il 31 dicembre 2014).
  • Tuo figlio deve essere iscritto a un istituto o organizzazione scolastica pubblica o privata o a un'organizzazione di istruzione a distanza, come il Centro nazionale per l'apprendimento a distanza (Cned). D'altra parte, questa indennità non viene concessa quando il bambino viene istruito all'interno della sua famiglia.
  • Se tuo figlio è affidato dal giudice all'assistenza sociale per l'infanzia (Ase) oa un servizio o istituto sanitario o educativo, la sua indennità di ritorno a scuola sarà trattenuta in un conto bloccato presso la Caisse des Dépôts e spedizioni. Sarà pagato a tuo figlio, su sua richiesta, quando sarà maggiorenne, per sostenerlo nella sua autonomia.

Una "misura di solidarietà"

E '"una misura di solidarietà per i nostri figli, perché possano tornare a scuola con tutto ciò di cui hanno bisogno nel kit e nello zainetto per imparare bene", ha osservato mercoledì il ministro della Solidarietà, Olivier. Véran.

Assegnato in condizioni di risorse, l'ARS va quest'anno a 469,97 euro per un bambino dai 6 ai 10 anni (dopo 368,84 euro nel 2019), a 490,39 euro per un bambino dagli 11 ai 14 anni (389,19 euro l'anno scorso) e 503,91 euro per un bambino dai 15 ai 18 anni (402,67 euro nel 2019), ha affermato il ministero.

Anche gli apprendisti interessati

Viene pagato per "ogni bambino a scuola nato tra il 16 settembre 2002 e il 31 dicembre 2014 compreso", nonché "ogni bambino nato dopo questa data e già iscritto al CP", secondo il comunicato stampa. Riguarda anche gli apprendisti, indica sul proprio sito il Fondo assegni familiari (CAF).

L'ARS verrà corrisposto ai genitori il cui reddito annuo 2018 era inferiore a 25.093 euro per un figlio a carico al 31 luglio di quest'anno, 30.884 euro per due figli a carico o 36.675 euro per tre figli a carico.

Eseguito "nell'ambito del piano di ripresa", l'aumento dell'ARS "rafforza il sostegno fornito dal governo alle famiglie a basso reddito di fronte a una crisi che a volte ha pesato pesantemente sul loro reddito e sulla loro vita quotidiana", ha osservato il ministero. . Il 15 maggio "sono stati versati aiuti di solidarietà eccezionali a oltre 4 milioni di famiglie e famiglie a basso reddito", ha ricordato.

 

Caricamento in corso

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti