Giustizia: la ricostruzione dell'ex Mati Beach è stata riconosciuta illegale!

0

Co-direttore della SCI che ha rilevato l'operazione dell'ex Mati Beach *, un ristorante situato sulla spiaggia di Nettle Bay, BA è stato condannato dai tribunali per aver ricostruito lo stabilimento senza autorizzazione e in violazione delle norme dell'urbanistica.

Il sito era stato oggetto di un'ispezione nell'agosto 2018 da parte dei servizi urbanistici, si era scoperto che un'estensione del ristorante era stata fatta senza autorizzazione e che non era stato ottenuto alcun permesso di costruzione. stato depositato presso i pertinenti servizi COM.

Un secondo controllo è stato effettuato nel marzo 2019 dalle autorità, che hanno notato la continuazione del lavoro, l'impiego di uno straniero senza permesso di lavoro e l'uso di lavoro nascosto.

Accusato, ha accettato di comparire in tribunale per dichiararsi colpevole lo scorso 25 novembre ** (CRPC o apparizione su condanna preventiva).

La giustizia ordinò il restauro nei luoghi entro diciotto mesi e fu ordinata una penalità di 250 euro al giorno di ritardo fino alla completa esecuzione della decisione.

Secondo le regole del piano urbano locale, il ristorante non può essere ricostruito entro diciotto metri dalla riva. Per mantenere lo stabilimento in cui si trova (anche rispettando i 18 m della riva), è necessario richiedere un'esenzione in considerazione dei vincoli legati alla zona rossa della PPRN che vietano qualsiasi costruzione entro 50 metri dalla riva.

Questa decisione relativa al ristorante fa parte di una più ampia condanna da parte di BA, che include anche violazioni del POS e del codice del lavoro per la costruzione del muro perimetrale, del pontone e del lungomare in cemento dell'hotel gestisce.

Per tutti i reati sui due siti, è stata imposta una multa di 5 euro sospesa e la confisca di parte del denaro sequestrato (000 euro dai 10 euro sequestrati).

* L'azienda apparteneva a Laurent Maubert, che possiede ancora la denominazione Ma Ti Beach.

** Anche il secondo condirettore della SCI è perseguito. Convocato anche il 25 novembre, non è stato in grado di partecipare all'udienza e ha chiesto un licenziamento il prossimo febbraio.

 6,660 visualizzazioni totali

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: