AMBIENTE: La fondazione EPIC completa il suo lavoro sul campo per valutare la biodiversità dell'isola

0

La Fondazione per la Protezione Ambientale dei Caraibi (EPIC) ha completato indagini sul campo e sessioni di formazione nell’ambito del progetto Coastal Resilience and Needs Assessments (CORENA), che mira a fornire informazioni cruciali per la gestione sostenibile dei diversi habitat dell’isola.

Per 12 giorni, gli ecologisti Mark Yokoyama, cofondatore dell’associazione “Les Fruits de Mer”, e Kevel Lindsay, di Antigua, hanno effettuato valutazioni approfondite della biodiversità in luoghi chiave dell’isola. Il loro lavoro ha coperto una vasta gamma di specie, tra cui piante, insetti, mammiferi, uccelli e anfibi, e ha documentato più di 300 specie durante le loro spedizioni.

Mark Yokoyama è rimasto sorpreso dalla diversità delle specie incontrate, sottolineando l'importanza di preservare gli habitat naturali nel contesto dello sviluppo continuo. Le valutazioni includevano anche due sessioni di formazione pratica per il personale della Nature Foundation, consentendo loro di acquisire competenze essenziali per future valutazioni terrestri.

Sabrine Brismeur, coordinatrice del progetto CORENA presso la Fondazione EPIC, ha elogiato le sessioni di formazione, prevedendo lo sviluppo delle capacità del personale per il monitoraggio della salute delle specie e degli habitat.

I risultati di queste valutazioni porteranno alla produzione di due mappe che delineano i punti caldi della biodiversità e le aree che si raccomanda di proteggere da ulteriore sviluppo. La valutazione ha evidenziato in particolare la vulnerabilità dei pipistrelli agli impatti umani, sottolineando l’importanza di salvaguardare i loro habitat.

La valutazione terrestre finale, che dovrebbe essere completata nel mese di aprile, sarà poi resa pubblica._AF

Caricamento in corso

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti