Economia: a quanto ammontano le indennità dei neoeletti?

0

Un rappresentante eletto riceve indennità per compensare forfettariamente la riduzione delle sue attività personali e/o professionali e per coprire parzialmente i suoi costi di funzionamento inerenti all'esercizio del suo mandato.

L'importo minimo e di riferimento di tale indennità è regolato dalla legge. È fissato in percentuale dell'importo corrispondente all'indice lordo terminale della funzione pubblica dello Stato.

Al 1 aprile 2022 l'importo minimo è di 3 euro, ovvero 889 euro in più rispetto al 40. 

Su questa base, il codice generale degli enti locali determina il calcolo dell'indennità per funzione, con maggiorazioni applicate a determinate funzioni.

I funzionari neoeletti devono votare entro tre mesi dalla loro elezione, gli importi del loro compenso. I 23 membri del consiglio territoriale di Saint-Martin li hanno così adottati in sessione plenaria venerdì scorso e hanno deciso di applicare l'importo minimo.

L'indennità di un consigliere territoriale

Secondo la legge organica, l'indennità mensile di un consigliere territoriale corrisponde al 50% dell'importo dell'indice lordo, ovvero 1 euro (944,70 x 0,5).

L'indennità di un membro del consiglio esecutivo

Secondo la legge organica, l'indennità mensile di un membro del consiglio direttivo è quella di un consigliere territoriale maggiorato del 10%, ovvero 2 euro.

L'indennità di un vicepresidente

Secondo la legge organica, l'indennità mensile di un vicepresidente con delega è quella di un consigliere territoriale maggiorato del 40%, ovvero 2 euro.

Indennità del presidente

Secondo la legge organica, l'indennità mensile del presidente corrisponde all'importo dell'indice di base maggiorato del 45%, ovvero 5 euro.

Le 23 indennità rappresentano un costo di 51 euro.

La legge organica prevede che il consiglio territoriale possa ridurre l'importo delle indennità che assegna ai suoi membri in base alla loro partecipazione alle sessioni plenarie, alle riunioni delle commissioni di cui sono membri e alle riunioni degli organismi in cui rappresentano la collettività, senza che tale riduzione possa eccedere, per ciascuno di essi, la metà dell'indennità massima loro attribuibile.

Caricamento in corso

Non ci sono commenti