Imposta di bollo: la COM ottiene il riesame della causa dinanzi ai giudici

0

Una parte delle somme scommesse sui gratta e vinci de La Française des Jeux e sui giochi della lotteria va ai vincitori e l'altra alle allocazioni strutturali dei fondi di contropartita. Questa seconda parte è suddivisa in più buste compresa l'imposta di bollo. Se nella Francia continentale le somme corrispondenti all'imposta di bollo sono recuperate dallo Stato, a Saint-Martin devono essere recuperate dalla Collettività secondo il codice fiscale.

Tuttavia, lo Stato non ha mai restituito tali somme per il periodo dal 15 luglio 2007 al 12 maggio 2010. La COM ha inviato diverse lettere di reclamo al Ministro dell'Economia, che ha riconosciuto l'errore; lo Stato ha quindi stimato di dover alla COM circa 83 euro.

In disaccordo con tale importo, la COM ha avviato un'azione legale per condannare lo Stato al pagamento di 198 euro, ma ha perso dinanzi al tribunale amministrativo nel luglio 670. Ha quindi impugnato questa prima sentenza ma la Corte d'Appello Amministrativa di Parigi ha respinto il ricorso in novembre 2017; la COM ha deciso di ricorrere in cassazione. 

Il Consiglio di Stato ha appena annullato la sentenza della Corte d'Appello di Parigi. Il caso sarà quindi riconsiderato. Nel 2017 la Collettività aveva già ottenuto dallo Stato un'ingiunzione a pagargli 1,8 milioni di euro corrispondenti ad un'altra parte delle scommesse gratta e vinci. 

(Soualigapost.com)

 4,447 visualizzazioni totali, 3 visualizzazioni oggi

Fonte :

Soualiga Post: http://www.soualigapost.com/fr

Articolo sponsorizzato da:


A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

%d ai blogger piace questa pagina: